Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La salvezza sarà una scuola digitalizzata

default_image

  • a
  • a
  • a

Èl'ambizioso progetto del governo annunciato dai ministri Mariastella Gelmini e Renato Brunetta. Prosegue anche l'installazione delle lavagne interattive (Lim) di pari passo all'apertura di corsi di formazione. Il progetto [email protected] 2.0, che ha già coinvolto la scuola secondaria di primo grado, ha l'obiettivo di trasformare l'ambiente di apprendimento tradizionale attraverso l'Ict. Tutte queste novità hanno anche il vantaggio di alleggerire gli zaini dei nostri figli. Olte che arricchire e variare con offerte più stimolanti la didattica. Per promuovere l'utilizzo delle nuove tecnologie a scuola con l'obiettivo di innovare e migliorare la didattica attraverso corsi di formazione rivolti ai docenti, Gelmini e Brunetta hanno siglato protocolli di intesa con la Microsoft e altre realtà imprenditoriali del settore dell'Information Technology come Intel e Ibm sempre nell'ambito dei progetti di innovazione della didattica. I mini pc portatile vanno intesi come elementi di supporto alla didattica.. Per questo progetto si prevedono incentivi sino a 150 euro per i pc. A proposito do libri è ovvio che quelli cartacei non andranno mai in pensione. Però, proprio per alleggerire il peso degli zaini dei nostri ragazzi, vengono sempre più adottati in classe alcuni escamotages (che fanno risparmiare anche soldi). Libri in prestito dalla scuola ma anche corredi meno pesanti e più economici. Il must in assoluto è il diario self-made e artigianale. Un semplice quadernetto (non quelli griffati) dove appuntarsi i compiti da fare e le comunicazioni con la scuola, arricchito da disegni, pensierini, foto proprie o di amici e propri beniamini incollate. Insomma si torna all'antico

Dai blog