cerca

A Caracalla il secondo round per i giovani calciatori Ringo

Cosanon si fa per giocare una partita di calcio! Lo spirito che ha animato la giornata di ieri alle Terme di Caracalla è stato all'insegna dell'agonismo e del divertimento ma anche del fair play, di un modo semplice di vivere lo sport, del rispetto delle regole, della competizione sana e leale. Con queste premesse si è svolta la seconda giornata del torneo di calcetto «Do you Ringo Championship 2009», l'iniziativa sportiva dedicata ai ragazzi dai 7 ai 13 anni. Oltre 400 bambini suddivisi in 48 squadre, 16 per ogni categoria (7-8 anni, 9-10 anni, 11-13 anni), si sono sfidati fino all'ultimo gol, come dei veri campioni. In questa seconda tornata del centro Italia, il Lazio era presente con 14 squadre. Domenica scorsa a Reggio Calabria si era svolta la prima tappa del torneo che proseguirà a Milano domenica 14 giugno dove i tre team finalisti di ogni città si sfideranno per la finalissima. I campioni assoluti riceveranno l'ambito trofeo dal pallone d'oro Kakà nel corso della cerimonia di premiazione. Il torneo si è rivelato un'esperienza indimenticabile per i calciatori in erba e per le loro famiglie, che ne hanno condiviso speranze ed emozioni. Sugli spalti infatti centinaia di genitori con striscioni della squadra, magliette e bandierine, intonavano veri e propri cori da stadio per tifare e supportare i propri piccoli campioni. Sul campo invece, ad incoraggiare e motivare i giocatori, i rispettivi coach si sbracciavano come tanti Mourinho. «Perché - ci racconta uno di loro - a questi ragazzi non solo insegniamo a giocare a calcio, ma a farlo con rispetto e fair play. Per ogni fallo provocato bisogna chiedere scusa e a fina partita ci si dà tutti la mano, avversari e arbitro compreso». Per la categoria junior ad aggiudicarsi la vittoria è stata la squadra Paradiso di Ascoli Piceno battendo 5-0 l'Olimpia di Napoli. Gli sconfitti, che ci avevano creduto fino alla fine, hanno lasciato il campo in lacrime. Per la categoria young, i Galaktik Football di Pomezia hanno sconfitto i Mitici di Terni per 3-1. Infine il trofeo senior è andato agli Ultras Magliana, vincitori per 2-0 sulle Aquile Reali del capoluogo abruzzese. A premiare le tre squadre finaliste è arrivato Sebino Nela, ex giocatore della Roma.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni