cerca

POLEMICA

Lazio lassù con merito, altro che favoritismi

L'invenzione degli aiuti arbitrali dimenticando quanto accaduto due stagioni fa

Lazio lassù con merito, altro che favoritismi

La Lazio vince, gioca bene eppure c'è la corsa a inventare presunti aiuti arbitrali per spiegare i successi dei biancocelesti. Lotito col volto di Moggi quasi il presidente fosse il padrone di Figc e Lega Calcio, niente di più vergognoso anche considerando tutto quello che ha passato il più antico club della Capitale. Solo per ricordare gli ultimi episodi, da Giacomelli all'unico gol segnato con la mano in epoca di Var (Cutrone contro la Lazio), da Banti che ha tolto una Champions al povero Reja qualche anno fa a Tagliavento talismano giallorosso nei derby. Tanti i furti subiti con un rapporto che definire freddo tra Nicchi, il presidente della Aia (Associazione Italiana Arbitri) e Lotito, è un eufemismo. Basta scrivere e dire stupidaggini, la Lazio ha meritato tutti i 53 punti conquistati finora, frutto di sudore e lavoro: tutto il resto è noia direbbe il Califfo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro