cerca

NON C'È PACE PER LUIGI

Di Maio ci ricasca: che errore di grammatica dopo l'incontro in Kosovo. Poi si corregge ma...

Il ministro degli Esteri in un post sui social sbaglia la formulazione della frase

Di maio

Non c'è pace per Luigi Di Maio. Il ministro degli Esteri ed ex capo politico del M5s fa un'altra gaffe nell'uso della lingua italiana. Stavolta, l'errore di grammatica non è gravissimo, ma comunque evidente. Nella sua visita istituzionale a Pristina, capitale del Kosovo, il ministro ha incontrato varie autorità. Ecco la frase incriminata di Di Maio su Instagram: "A Pristina ho incontrato le istituzioni del Kosovo dove ho avuto modo di sottolineare che l’amicizia tra l’Italia e il Kosovo è profonda e sincera". C'è subito chi gli ha fatto notare, come l'attore e comico Luca Bizzarri, che sarebbe stato opportuno scrivere "alle quali" o "a cui", anziché "dove" riferito alle istituzioni. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro