cerca

vacanze intelligence

Agenzia viaggi Antimafia

Agenzia viaggi Antimafia

Da lunedì scorso il presidente della commissione antimafia, Nicola Morra, Piero Grasso (la vera anima della commissione) e 14 altri loro cari, colleghi di commissione, sono in gita negli Stati Uniti. A sentire Morra naturalmente si tratta di una decisiva missione investigativa, tanto è che ha spiegato su Facebook: «Siamo in missione negli Usa. Ci siamo confrontati con magistrati che a suo tempo hanno collaborato con Giovanni Falcone per "Pizza Connection". Abbiano ricordato la straordinaria efficacia di alcune sue intuizioni ed il rigore di alcune sue scelte, fatte proprie anche da altri magistrati antimafia come Borsellino, Di Matteo, Gratteri. Abbiamo ricordato come alcune importanti norme antimafia siano diventate appunto leggi a causa del sangue versato da alcuni martiri, come appunto Giovanni Falcone o Paolo Borsellino o Rocco Chinnici».

Per approfondire leggi anche: GRASSO LANCIA LA COSA ROSSA

Non vogliamo mettere in dubbio le sue parole, ma ci è capitato sotto mano il programma dettagliato della visita, e verificato momento per momento ci è sembrato che la sola connection possibile cui possano avere accennato gli interlocutori è quella con la pizza di Song E Napule, considerata fra le migliori della Grande Mela. Difficile però che Morra, Grasso & c l’abbiano provata, perché la vera fatica del programma consisteva proprio in ricevimenti e banchetti in loro onore che hanno messo a dura prova il personale dell’ambasciata italiana di Washington e del consolato generale di New York. Ma ecco il tour de force: l’allegra comitiva - ovviamente totalmente spesata dai fondi pubblici di Camera e Senato - è...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro