cerca

Iniziativa "democratica" a Livorno

Sputi, insulti e bottigliate. Assalto rosso alla Meloni

Gli antagonisti interrompono il tour della presidente FdI

Sputi, insulti e bottigliate. Assalto rosso alla Meloni

LIVORNO Colpita da una bottiglietta di plastica e anche da sputi: si è conclusa così la tappa labronica di Giorgia Meloni, in visita ieri pomeriggio a Livorno per un’iniziativa elettorale e contestata da alcuni manifestanti che al suo passaggio hanno intonato le note di «Bella ciao» accompagnate da cori come «Livorno antifascista», nonché da striscioni e cartelli con scritto «Livorno i fascisti non li vuole. Meloni vattene!».

Uno degli striscioni era stato appeso anche alla Fortezza Nuova, tra i monumenti simbolo della città. Dal canto suo la candidata di Fratelli d’Italia ha reagito, accennando una specie di balletto al ritmo dei cori, dicendo: «Loro sono questi» e li ha ripresi anche con il telefonino. «A Livorno oggi le due Italie che si confrontano il prossimo4marzo:daunaparteFratelli d’Italia che parla con i commercianti, con le persone comuni, di sicurezza, di tutela del piccolo... (P.G.).

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni