cerca

economia

Ue: Giorgianni, 'Mes penalizza anche risparmiatori italiani, presidio l'11'

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - "Oltre ad essere una riforma che penalizza profondamente la nostra Nazione il Mes mette a rischio la stabilità delle banche italiane, e quindi penalizza i risparmiatori italiani. Il Mes infatti minaccia la stabilità patrimoniale delle banche italiane, esponendole al rischio di dover tagliare dai propri patrimoni una quota dei titoli di debito dello Stato italiano presenti in portafoglio". Così Letizia Giorgianni, la presidente dell'Associazione Vittime del Salvabanche che ha inviato questa mattina a tutti i suoi associati il decalogo in allegato da far sottoscrivere ai risparmiatori dove sono elencate 10 ottime ragioni per opporsi al nuovo Meccanismo europeo di stabilità (Mes).

Una preoccupazione, quella legata al Mes, "ancora più accentuata dalla nota ambizione della Germania di introdurre nell’Unione bancaria un limite massimo di titoli pubblici detenibili dalle banche, al quale vincolare la clausola di garanzia comune", aggiunge. Tutto questo, spiega, "potrebbe avere delle significative ricadute sui risparmiatori: la riforma del Mes potrà colpirli da diverse direzioni: svalutando gli investimenti in titoli pubblici, aumentando il peso degli interessi sul debito pubblico e quindi sulla pressione fiscale, ma soprattutto creando gli antefatti e le premesse di una nuova grande crisi patrimoniale per le banche italiane, con annessa catena di ristrutturazioni e fallimenti destinati ad un impatto devastante per titolari di azioni, obbligazioni e conti correnti".

Quindi alla fine, rileva, "non solo in questi anni non si è preso nessun provvedimento a tutela dei risparmiatori, ma addirittura si creano nuove premesse per altri disastri bancari con conseguenti azzeramenti per i risparmiatori. E' davvero inaccettabile". Mercoledì 11 dicembre, a partire dalle 11, sottolinea, "organizzeremo un presidio a Roma, nei pressi del Parlamento, in occasione della relazione delle comunicazioni che il presidente Conte renderà alla Camera e al Senato riguardo il fondo salva stati. Sarà un'occasione per mobilitarsi e protestare anche contro i ritardi nelle procedure di liquidazioni dei rimborsi provenienti dal Fir (Fondo Indennizzo Risparmiatori) spettanti ai risparmiatori truffati dalle banche".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro