cerca

Disponibile anche automatica

Renault Scenic, debutto al gasolio

Ecco il nuovo turbodiesel da 120 a 150 cavalli di potenza

Renault Scenic, debutto al gasolio

Nonostante la caccia alle streghe ordita ai danni delle moderne motorizzazioni a gasolio, la Renault ha prodotto un turbodiesel ultra tecnologico, che debutta sulla gamma Scenic: un 4 cilindri di 1.7 litri da 120 e 150 Cv. Ricordiamo che la Scenic è una via di mezzo tra una monovolume ed una Crossover, disegnata da Laurens van den Acker (capo designer Renault), che garantisce facilità di gestione, anche in città disastrate dal punto di vista stradale, grazie ad un’altezza da terra di ben 18 Cm. Ripassiamo un po’ di informazioni: grosso parabrezza anteriore inclinato e cerchi da 20 pollici; 4.41 metri di lunghezza la Scenic, con un bagagliaio da 572 litri e 4.63 metri, la Grand Scenic (a 7 posti), con un super bagagliaio da 233 litri, con terza fila sedili su e 765 con terza fila giù, in entrambe i casi c’è un sistema di abbattimento dei sedili «One touch».
Arrivando al dunque, questa uova unità è una vera sommatoria tecnologica di tutti gli elementi più importanti, che caratterizzano un turbodiesel «serio»: la distribuzione è a catena meccanica (indistruttibile), gli iniettori sono ad 8 fori e spingono ad una mega pressione di 2.500 bar, la turbina è a geometria variabile (si adatta a qualsiasi regime di giri), lo scambiatore di calore è a liquido ed il trattamento dei gas di scarico, grazie all’SCR ed all’additivo ADBLUE, abbatte particolato ed ossidi di azoto, guadagnando il rispetto della rigida normativa Euro 6 D-Temp. Due i livelli di potenza (cambia soltanto la centralina): 120 Cv, con 300 Nm di coppia massima a 1.500 giri e 150 Cv, con 340 Nm di coppia massima a 1.750 giri, entrambi disponibili con cambio automatico a 6 rapporti. Prima di entrare in auto, diamo uno sguardo all’elettronica per la sicurezza: in quanto a sistemi Adas, di serie, troviamo la frenata automatica, con rilevamento del pedone (ferma totalmente l’auto fino a 60 km/h), il cruise control, il rilevatore di stanchezza, l’assistenza per le partenze in salita ed i sensori di parcheggio. Volendo, poi (gli altri dispositivi sono di serie sulla Initial Paris), ci si può mettere davvero di tutto, anche il sistema di assistenza al parcheggio, totalmente automatico.
Eccoci a bordo di una Scenic da 120 Cv (le auto per il test erano solo manuali), il motore è silenziosissimo, al minimo non si capisce se è diesel o benzina, spinge davvero forte ed è sorprendentemente elastico: in quinta marcia, in salita, a 70 km/h, l’auto riprende senza sussultare, il tutto con consumi, realmente, prossimi ai 20 km/litro. Stiamo sui 18 km/litro, con una Grand Scenic 150 Cv, ma carica come una bestia: 4 passeggeri e bagagliaio pieno. Complice anche la leggerezza, la Scenic 120 Cv sembra, addirittura, andare meglio. I prezzi partono dai 25.650 euro per la Scenic Sport 120 Cv, più 2.500 per la 150 (che però porta in dote anche una maggiorazione in dotazioni), più 1.500 per la Grand Scenic a 7 posti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro