cerca

LA PROVA DELLA SETTIMANA

Peugeot 5008 lo spazio non è un optional

A bordo del grande Suv della casa del Leone

Peugeot 5008 lo spazio  non è un optionale

Il nuovo Peugeot 5008 è forse uno dei pochi, veri, «Crossover» esistenti sul mercato. Il termine indica un’auto difficilmente inquadrabile in una categoria, una sorta di raffinato Suv, ma molto più capiente. Rispetto alla precedente versione, questa nuova 5008 non ha nulla a che vedere. La piattaforma è la stessa della 3008, con 19 cm di lunghezza in più (4,64 metri) e garantisce spazio «comodo» a 7 passeggeri. Abbiamo voluto testare la terza panchetta da due e ci stavamo discretamente, i posti, infatti, sono distribuiti su tre file di sedili (2,3,2). In configurazione a 5 posti, il bagagliaio posteriore offre una notevolissima volumetria di carico: 1060 litri, poi ci sono altri 38 litri di vani, sparsi per l’abitacolo. Tutti i sedili sono regolabili ed i due della terza fila si abbattono totalmente, creando un vano piatto, possono anche essere rimossi con una facilissima manovra ed il nostro portellone era dotato della funzione «Hands-free».
Visto che, come abbiamo ripetuto spesso, nonostante l’allarmismo sui motori diesel, a nostro avviso totalmente ingiustificato, la gente seguita a sceglierli (questo qui, non per nulla, già rispetta la normativa Euro 6.2), abbiamo testato un bel turbodiesel: un 1.5 da 130 Cv, con testata a 16 valvole, 300 Nm di coppia, disponibile anche con un nuovissimo automatico EAT8, realizzato con la Aisin (il software è di casa Psa), non presente sulla nostra versione.
Salendo in auto, si viene accolti dal consueto schema futuribile, anticipato da Peugeot 3008, la nostra, poi, adottava uno schermone touch da 8 pollici, di tipo capacitivo, il tutto condito da una fila di bei pulsantoni cromati. Il quadro strumenti è totalmente digitale e configurabile, praticamente, a piacere, realizzato su grosso schermo da 12,3 pollici, che riporta anche informazioni del navigatore e display. Noi avevamo anche l’Head-up-display. Nonostante le dimensioni, questo grosso Suv si guida come una berlinetta. Inutile dire che il turbodiesel consuma davvero molto «poco» e cammina quanto basta. Anche premendo sull’acceleratore, si scende difficilmente sotto i 17 km/litro. La nostra GT Line, da 130 Cv, davvero accessoriata di tutto punto, la si porta a casa con 42.230 Euro (l’equivalente versione, con un po’ meno roba, ne costa circa 35.000).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro