cerca

CR7 ESORCIZZA I GUAI GIUDIZIARI

La passerella di Ronaldo e il presepe

La passerella di Ronaldo e il presepe

I capelli scolpiti nella gelatina, gli occhiali scurissimi, come tutto il resto del look: nero totale. Il sorriso tirato sulle labbra e la mano della compagna stretta nella sua come è rarissimo che si veda. Cristiano Ronaldo è apparso così, a favor di telecamera e flash, per chiudere i conti (fiscali) con la Spagna. E dopo aver sborsato allegramente più di 18 milioni di euro - che vuoi che sia mai, due spicci - è risalito sul suo aereo privato per tornare a Torino. Selfie a bordo con pullover extra griffato alla faccia dei poveri contribuenti. Il CR7 fuori dal campo, sempre più fashion victim, continua le sue passerelle - tra una denuncia e l’altra - e con i suoi guai giudiziari finisce pure nel presepe di S. Gregorio Armeno. Al piede non un pallone da calcio, ma una palla da carcerato e sotto il braccio una cartella esattoriale per tasse non pagate. Marco Ferrigno l’ha visto così. Difficile che il campione metta la sua statuina nel presepe.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro