cerca

si discute il decreto sisma davanti all'aula vuota della camera

I terremotati ringraziano

I terremotati ringraziano

Aula di Montecitorio, ore 10,30 di ieri. Si discute delle «disposizioni urgenti» per «l’accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti da eventi sismici». Deputati presenti: 6. Su 630. «Il seguito del dibattito - avverte in serata una beffarda nota della Camera - è rinviato ad altra seduta». Si parla dei danni del terremoto e del sostegno ai cittadini colpiti ma è lunedì e tanti onorevoli non sono nemmeno a Roma. Passano le ore e qualche deputato fa capolino in Aula, il numero cresce, di poco. Ci sono Filippo Sensi, Emanuele Fiano, Mario Morgoni, Stefania Pezzopane del Pd, Silvia Fregolent (Iv), Paolo Trancassini (FdI), Simone Baldelli (FI), Patrizia Terzoni (M5S). Per il governo, il viceministro Vito Crimi. Verso le 12 se ne contano venti.

Il deputato Sensi fa una foto, la posta su Twitter, Simone Baldelli lo contesta: «Ma basta con queste cialtronate». Sensi ironizza: «Non sarei così severo con chi non è potuto venire, Simone, ti ricordo che il lunedì è il giorno di discussione generale e i nostri colleghi hanno molto da fare sul territorio e per il sacrosanto lavoro politico». Seguono commenti altrettanto ironici: «La colpa è di chi mette queste discussioni il lunedì mattina»; «Dai...vi siete messi d’accordo per farci uno scherzo e...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro