cerca

suono digitale

Rock n' roll robot: l'intelligenza artificiale tra chitarre e distorsori

Rock n' roll robot: l'intelligenza artificiale tra chitarre e distorsori

La Fender Stratocaster è una delle chitarre elettriche più iconiche e famose di sempre. Ed è praticamente uguale a se stessa dal 1954. Ma le oasi analogiche non esistono quasi più: innovazione digitale e intelligenza artificiale stanno conquistando anche mondi fino a ora dominati dal calore delle valvole. Qualche esempio si può trovare tra i vincitori dei TEC Awards del NAMM Show di Anaheim, riconoscimento all' innovazione nato nell'ambito di una delle più importanti fiere di prodotti musicali al mondo.

Nella categoria Amplificazione ed effetti ha trionfato il Line 6 HX Stomp (500 euro circa), ultima versione di un fortunato multieffetto per chitarra che sfrutta un potente processore digitale DSP per modellare il suono dello strumento, anche emulando set che hanno fatto la storia del rock.

A diferenza delle "vecchie" pedaliere questa nuova generazione di multieffetti profiler permette di bypassare l'amplificatore della chitarra e, grazie all' interfaccia audio USB, di collegarsi con computer, sofware, schede audio e mixer.

Le novità non riguardano solo i musicisti ma anche gli appassionati di home recording e alta fedeltà. Uno strumento software davvero unico è Aural ID. La tecnologia sviluppata da Genelec promette infatti di migliorare in maniera decisiva l'esperienza audio professionale con le cuffie. L'app, che costa circa 520 euro, analizza la forma della testa e delle spalle dell'utente, calcola un valore specifico chiamato HRTF e fornisce un file da integrare alle più popolari piattaforme audio professionali.

A proposito di cuffie, ad aggiudicarsi il TEC Award del Namm sono state le Neumann NDH 20 (498 euro), gioiello da studio che restituisce bassi profondissimi e una gamma infinita di sfumature sonore. 

Sempre nell'ambito del NAMM è stata presentata un'accoppiata niente male per chitarristi 2.0. Si tratta di SPARK di Positive Grid (a partire da 224 dollari), un pacchetto composto da amplificatore e app per esercitarsi e suonare insieme a musicisti virtuali. Basta collegare il jack della chitarra e scegliere tra milioni di brani da suonare su YouTube o Spotify. In modalità jam session entra in campo l' intelligenza artificiale che segue autonomamente il musicista nelle sue digressioni ritmiche e armoniche. Una rock band virtuale formato salotto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro