cerca

pensiero dominante

Non allineati e bastonati

Gli attacchi quotidiani a Totolo, Foa e Giampaolo Rossi

Non allineati e bastonati

In principio fu la Totolo, quindi Foa e giusto ieri Giampaolo Rossi. Tutti primi al traguardo della mostrificazione. Con La Stampa che fa di Francesca Totolo, la blogger anti Ong, una spacciatrice di fakenews; con l’intero establishment che trasforma un serio studioso come Marcello Foa, appena killerato da Forza Italia in Rai, nel ba-bau della Ue-Nato e cha-cha-cha; e col Corriere della Sera – proprio ieri – che recapita un pizzino a Rossi, temendo possa diventare presidente del Cda Rai per via di suggestioni culturali non potabili, Ernst Junger appunto, manco fosse Er Canaro a giudicare dal ciripiripì di riprovazione illustrato in prosa Via Solferino. A carico di Rossi, nel ritratto offerto dall’autorevole quotidiano, c’è anche il tweet in difesa della Totolo, quindi quelli in cui si critica il presidente Mattarella (“The Mattarella Horror Show”) e, ovviamente, le «critiche al globalismo delle élite». Apprezza Orban, Rossi, e non si può. Dà dal “vermilinguo” a Saviano – signora mia! – e proprio non si può. Ed è, ovviamente, un putiniano, questo figuro. Ma niente paura, c’è già Forza Italia a far la Resistenza. Col Pd ha già fatto il Cln, adesso passa all’azione. Con le Brigate Nazareno.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni