cerca

moralismi invasivi

I casti della casta

Il governo australiano vieta i flirt con le persone del proprio staff

I casti della casta

Dura Lex contra Sex. Vietato fare l’amore. Almeno in Australia non sarà più possibile. Per adesso è una disposizione che riguarda solo i ministri del governo: non potranno avere relazioni o flirt con le persone del proprio staff. Un provvedimento, questo delle mutande controllate a vista, impensabile presso i quaccheri dell’Ohio, possibile solo nelle bizze bigotte di un Oscar Luigi Scalfaro schiaffeggiatore di belle signore scollacciate, ma deciso nientemeno che da Malcolm Turbull, il premier.

Il capo del governo di Canberra è irritato dalle avventurose incursioni tra le lenzuola di Barnaby Joyce, il suo vice. Questi - sposato e padre di figli – ne aspetta adesso uno dalla sua collaboratrice, Vikki Campion. Mondo è stato e mondo è, direbbe la saggia morale di popolo ma nell’era del politicamente corretto, dove già è vietato ammirare una donna – figurarsi sedurla - comanda il moralismo sempre più invasivo in tema di eros.

Non esiste più maschio, neppure più femmina, ma solo la persona e l’impero liberale si rivela più castrante della più spietata Santa Inquisizione. Ma la rivolta è in atto, altro che: farne cornuto uno per educarne cento.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni