cerca

«Nei Beatles

io il pacifista non Lennon»

McCartney racconta che l'inizio del suo risveglio politico fu un incontro con Bertrand Russell, lo scrittore, filosofo, matematico e pacifista britannico che nel 1950 vinse il Premio Nobel per la Letteratura.
«Raccontai ai ragazzi, in particolar modo a John Lennon - racconta McCartney - dell'incontro e di quanto quella guerra fosse brutta». I Beatles allora cominciarono ad appoggiare i movimenti pacifisti e a battersi contro la guerra, parlandone anche durante i loro concerti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro