cerca

I Neri per Caso: «Sanremo più bello senza la gara»

«Se fosse per me eliminerei la gara - aggiunge - sicuramente ci sarebbero meno ascolti ma farebbe riavvicinare i grandi artisti al Festival». «Ogni cantante dovrebbe essere capace di mettersi in gioco - gli replica Domenico Pablo, altro membro del gruppo vocale - anche se ormai si è arrivati al successo bisogna essere sempre capaci di confrontarsi con gli altri artisti. D'alta parte quasi tutti i "big" sono passati per il palco dell'Ariston. Da Zucchero a Ramazzotti, Bocelli e tanti altri. Spero che il prossimo anno ne avremo l'occasione anche noi». Per Tullio Mattone, produttore di "Angoli Diversi", il Festival è una grande manifestazione nazional-popolare: «Sono un grande fan di Sanremo, quest'anno tra l'altro ha un cast dignitosissimo. Penso che il Festival resta sempre una grande manifestazione nazional-popolare - conclude - vi parteciperanno "vecchi" nomi come Little Tony ma anche artisti più adatti ai giovanissimi come i "Tiromancino" e Frankie Hi Energy... un evento per tutti come ha detto giustamente lo stesso Pippo Baudo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro