cerca

criminalità

Bomba nel centro anziani. A Foggia la mafia colpisce ancora

San Pietro, si attacca al citofono della ex poi aggredisce i carabinieri: arrestato

Un ordigno è stato fatto esplodere all’alba davanti alla sede del centro per anziani "Il sorriso di Stefano", in via Acquaviva, a Foggia. L’esplosione ha danneggiato l’ingresso a piano terra della struttura e alcune auto in sosta. Al momento della deflagrazione nei locali era al lavoro una donna delle pulizie, rimasta illesa. Sul posto, scattato l’allarme, sono giunti vigili del fuoco e agenti della polizia. 

Per approfondire leggi anche: EMILIANO: "AL FIANCO DEL CITTADINO MINACCIATO"

«Abbiamo sentito un boato nel sonno, stavamo dormendo», ha raccontato una residente al Tgr, «sono saltata dal letto», ha spiegato un’altra. Il centro è della cooperativa "Sanità Più" di Luca Vigilante, il cui fratello Cristian, responsabile del personale, ha subito un attentato all’automobile il 3 gennaio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro