cerca

Nella notte a Moncalieri

Aggredita l'atleta azzurra Daisy Osauke. Per il Pd è colpa di Salvini

La discobola di origini nigeriane colpita al volto da uova lanciate da un'auto

L'atleta azzurra Daisy Osauke aggredita nella notte a Moncalieri

L'atleta nazionale italiana Daisy Osakue, di origine nigeriana, è stata aggredita da un gruppo di giovani nella notte a Moncalieri, mentre rincasava. Lo riporta il Quotidiano piemontese. L'atleta azzurra, specialista del lancio del disco, secondo quanto di apprende è stata colpita al volto da alcuni oggetti, forse uova, da un'auto in corsa e ora è a rischio la sua partecipazione agli europei di Berlino. Osakue, 22 anni, è una discobola e pesista italiana nata in Italia da genitori nigeriani, ed è primatista italiana under 23 del lancio del disco. 

I FATTI - "Il gesto non è stato accompagnato da insulti a sfondo razziale. Io penso che nessuno a mezzanotte vada in giro con un uovo in mano. Se non lo avessero lanciato contro di me forse lo averebbero lanciato contro un palazzo. Ho visto l’auto che accelerava verso di me e quando mi è stata allineata sono stata colpita”, ha riferito la Osakue. "A me non piace usare la carta del razzismo, ma credo che questa volta è così - ha detto in alcune interviste alla Rai e a SkyTg24 -  Semplicemente perché quella zona tutti la conoscono perché ci sono prostitute di colore. Se fossi stata una prostituta forse non avrei neppure denunciato. Invece io voglio che tutti sappiano e che questi ragazzi vengano presi", ha detto la ragazza che ha detto nella macchina, una Fiat Doblò, c'erano due ragazzi.  Intanto i carabinieri, che indagano sull'accaduto, sono alla ricerca di testimoni o immagini registrate dalle videocamere della zona. Lo scorso aprile Daisy Osakue, campionessa italiana under 23 di lancio del disco, ha effettuato un lancio di 59,72 metri, la quarta migliore prestazione di sempre tra le discobole italiane. "Mi sono accasciata a terra, ho visto del liquido e pensavo fosse acido, ho gridato ma poi ho visto dei gusci di uova, dei tuorli e mi sono tranquilizzata", ha detto Daisy raccontando la paura della scorsa notte. "Non dovrò operarmi all'occhio: l'uovo ha provocato solo un'abrasione alla cornea con versamento di liquido sulla retina che guarirà con un po' di cortisone. Ora sono molto più tranquilla", ha spiegato. 

LA POLEMICA -  "Sono inaccettabili le semplificazioni a cui stiamo assistendo in questi minuti da parte del governo di Salvini e Di Maio, in particolare in merito alla spirale di violenza razzista che purtroppo sta percorrendo il Paese. Il governo che non riconosce il problema diventa complice di questa spirale". La pensa così il segretario del Pd, Maurizio Martina, intervenuto a Napoli dove oggi a Scampia si riunisce la segreteria nazionale dem. Dopo l'aggressione all'atleta azzurra Daisy Osauke, l'ex ministro parla di una "moltiplicazione" di casi "di violenza sui migranti. Non vedere il grave rischio che stiamo correndo - dice Martina - e' un clamoroso errore. Noi denunciamo questa miopia da parte del governo, di Salvini, di Di Maio e di quelli che rincorrono dichiarazioni per negare il problema". Per il segretario del Partito democratico esiste un "problema preoccupante" che e' "la spirale razzista che va riconosciuta e combattuta". "Dopo l'omicidio di Aprilia, ieri notte è stata aggredita l'atleta nazionale italiana Daisy Osakue. Rischia di non partecipare agli europei di Berlino. Le responsabilità del governo e di Salvini in questa scia di sangue sono gravissime. Basta razzismo", scrive Chiara Gribaudo, deputata del Pd.

M5S: ATTO DA CONDANNARE - "L'aggressione dell'atleta azzurra Daisy Osakue avvenuta a Moncalieri è n atto indegno che condanniamo con fermezza, chi lo ha compiuto deve provare vergogna di fronte a tutto il nostro Paese. L'Italia rifiuta, si indigna e punisce questi gesti inqualificabili. Vogliamo che questa persona, che ha lanciato un uovo contro una donna per strada, venga individuata e punita quanto prima. Gli inquirenti ci diranno qual è il movente, ma in ogni caso un fatto del genere non deve succedere. Mai. Alla nostra campionessa Daisytutta la solidarietà e la vicinanza del M5S", affermano in una nota i capigruppo del Movimento 5 Stelle al Senato e alla Camera Stefano Patuanelli e Francesco D'Uva.

Tra i primi a rilanciare e commentare la notizia il direttore del tg di La7, Enrico Mentana. "Salvini, Di Maio, ma come si fa a dire che non c'è un aumento allarmante di episodi di intolleranza nei confronti dei neri in questo paese? Non è che perché i partiti di opposizione stanno lì imbambolati a decidere cosa fare sul presidente della Rai potete pensare che dorma anche l'informazione", scrive il giornalista sui social. "Gli episodi si accumulano - continua - stanotte un'atleta della nazionale italiana di atletica (ve lo sottolineo perché siete sovranisti), DaisyOsakue, di origine sudafricana, è stata aggredita a Moncalieri mentre rincasava da un gruppo di giovani. L'hanno colpita in piena faccia. È a rischio la sua partecipazione agli europei di Berlino. Cosa erano, sostenitori di altre nazionali? Anche se si sta al mare non si può nascondere la testa sotto la sabbia".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro