cerca

Papponi delle pensioni

Giuliano Amato, piddini & c
Rabbia sul taglio dei vitalizi

Giuliano Amato, piddini & c Rabbia sul taglio dei vitalizi

L'ex premier socialista e democratico

Tutti offesi e contrari pieni di ma e se alla sola ipotesi di riduzione degli assegni per tutta la vita. Da Giuliano Amato a Massimo D'Alema, dall'ex presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero ad Enrico Letta, dall'attuale ministro di Leu Roberto Speranza a Gianni Cuperlo fino all'ex segretario Pd, Guglielmo Epifani. Ecco la sfilza di loro reazioni quando pubblicai su Libero l'inchiesta sui maxi assegni vitalizi sproporzionati rispetto ai contributi versati. Si chiamava "Papponi delle pensioni", nel senso che le pensioni se le pappavano. Certo le loro, ma con quegli assegni extra anche quelle degli altri. Non la presero bene. Iniziando proprio da Amato che mi replicò: "Pappone sarà lei..". Ecco il video

Ed ecco di seguito le altre reazioni. Loiero, che aveva il vitalizio sia della Regione Calabria che da ex parlamentare:

E ancora, la reazione di Guglielmo Epifani, ex segretario Pd che pure di non toccarli troppo proponeva una limatura temporanea..

E ancora, la reazione di Enrico Letta che si chiamava fuori

E poi Roberto Speranza che non sapeva proprio che cosa dire

E infine la reazione di Gianni Cuperlo

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Cesare

    Marchini

    10:59, 16 Febbraio 2020

    LA PACCHIA E' FINITA

    Ma non hanno vergogna ? Non arrossiscono ? Sono senza pudore , se ne fregano altamente dell'attuale situazione di crisi degli Italiani a cui sono state tagliate le pensioni non applicando la rivalutazione. Ma e' vero che la loro pensione e' reversibile anche per figli e nipoti ?

    Rispondi

    Report

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro