cerca

Il maltempo fa strage di alberi

Il maltempo fa strage di alberi

Alberi

{{IMG_SX}}Terrorizzati dalla tempesta di scirocco, dagli alberi e dai cartelloni pubblicitari che sono venuti giù come pere cotte, sotto le raffiche bollenti di vento, un potentissimo "getto di phon", fino a 37 nodi, che alla Garbatella ha staccato persino le ringhiere dei terrazzi e all'Aurelio ha semiscoperchiato una scuola.

I vecchi tronchi non hanno retto e hanno sbarrato i portoni dei condomini (Ostiense), chiuso le strade (Garbatella), schiacciato le auto in sosta sui lungotevere e fermato i treni. A Nettuno è stata sfiorata la tragedia con un ciclista di 63 anni, colpito dal ramo di un pino a via Acciarella, che se la caverà in 15 giorni mentre il compagno per poco non moriva d'infarto. Mentre a Roma si è gridato al miracolo, quando a via Cilicia, al semaforo all'incrocio con via Latina, un automobilista è uscito indenne dalla sua Nissan Micra schiacciata al semaforo all'incrocio con via Latina mentre i conducenti di altre due vetture, una Lancia Y e una minicar, sfiorate, se la sono cavata con qualche graffio.

Trecento le chiamate ai vigili del fuoco che hanno dovuto tirare fuori dai cassetti i vecchi telefoni per rispondere, mentre ai carabinieri sono arrivate 4 mila telefonate. E tutte concentrate tra le 15 e le 17, quando la città si è trasformata in una potente e immensa folata di polvere accecante. A via dei Torriani, all'Aurelio, dove sono intervenuti i carabinieri, i pompieri hanno transennato la scuola materna ed elementare Angelo Celli, con il tetto parzialmente crollato. Black out alla Cecchignola, e allagamenti anche per colpa delle fogne tracimate.

In mattinata a via Coni Zugna, a Fiumicino, un cartellone di 4 metri per due ha preso in pieno un'auto con due persone; l'uomo ha riportato un trauma cranico, la donna è stata ferita ad una mano. I pompieri sono accorsi per un albero sulle auto a viale Trastevere 256; croli anche a via Bagnara a Quarto Miglio, a via Garibaldi, via Mameli, mentre all'Aventino, in via Alfonso Ciacconio, una pianta ha impedito l'entrata in un condominio e alla Garbatella in via degli Armatori il transito ai pedoni. E ancora emergenza rami a via Cimatori, via Garibaldi, a Trastevere, via dei Gracchi, a Prati, via San Marino, nel quartiere Africano, via dei Monti di Creta, a Boccea, via Colli della Farnesina, al Flaminio, viale Leonardo Da Vinci, a San Paolo, via Antonio Panizzi e via Camilla Ravera, ad Ottavia. Mentre per i rami spezzati sulla linea ferroviaria è stato sospeso il trenino Roma-Albano e, fra Ciampino e Acquacetosa, si è rotto il pantografo del regionale 7361, bloccandolo.

Vento fortissimo anche a Fiumicino ma sono sempre rimaste operative due piste per atterraggi e decolli e non ci sono state restrizioni operative. I ritardi, semmai si sono verificati per le condizioni meteo delle città di provenienza.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie
Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo