cerca

I TORMENTI DEL GOVERNO

Il ministro Valeria Fedeli "sbianchetta" il curriculum E scompare la parola laurea

Fedeli Il ministro dell'Istruzione e il giallo della laurea

Il neo ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli

È stato il primo vero "caso" del governo guidato da Paolo Gentiloni. Sollevato da Dagospia con inevitabile codazzo di polemiche e spiegazioni (vaghe). Nel mirino la laurea del neo ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli. L'esponente del Pd, infatti, nel proprio curriculum pubblicato online spiegava di aver conseguito il "diploma di laurea in scienze sociali". Una cosa tecnicamente impossibile visto che l'Unsas di Milano, dove Fedeli ha studiato, non rilasciava lauree in quegli anni. Lo staff del ministro, esplosa la polemica, aveva provato a spiegare che in realtà si trattava di un errore lessicale e che il riferimento era al fatto che quel titolo, negli anni, è stato equiparato alle odierne lauree brevi.

 

Oggi, però, per tagliare la testa al toro, Fedeli e il suo entourage hanno deciso di chiudere la questione con un semplice operazione: hanno cancellato la parola laurea. La cosa, ovviamente, non è sfuggita a Dagospia che non ha perso l'occasione per sottolineare la correzione. Meglio tardi che mai. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni