cerca

IL FUTURO DEL CENTRODESTRA

Matteo Salvini vince le primarie di Libero e Il Tempo

Matteo Salvini vince le primarie di Libero e Il Tempo

Matteo Salvini il leader ideale del centrodestra per i lettori di Tempo e Libero. Al termine della giornata dedicata al «ballottaggio» virtuale tra il leader della Lega e Giorgia Meloni (i più «cliccati» dopo il primo turno di dieci giorni fa), i siti internet dei due quotidiani hanno fatto segnare ancora una volta una partecipazione molto importante. In tutto, infatti, sono stati oltre cinquantamila gli utenti unici che si sono connessi a internet e che hanno scelto Matteo Salvini nel 59% dei casi, Giorgia Meloni nel 41%. Rispettando alcune tendenze già riscontrate al «primo turno»: il leghista vince infatti sia per i lettori de Il Tempo che per quelli di Libero. Ma, nel caso del nostro quotidiano, il distacco con la Meloni è molto più risicato.

Si è trattato solo di un esperimento virtuale, ovviamente. Utile più a testare il termometro della partecipazione che a stilare un elenco di vincitori e vinti. Eppure, come spesso accade, arrivati al dunque, entrambi i «finalisti» hanno sperato di vincere. Lo dimostrano, tra l’altro, i post su Facebook con i quali Matteo Salvini ha invitato i suoi fan a sostenerlo in queste primarie virtuali. Senza dimenticare quanto sia importante che ora si celebrino quelle vere: «Chi rappresenterà lo sfidante di Renzi deve essere scelto liberamente dai cittadini» aveva detto in mattinata il leader della Lega ai microfoni di Radio anch’io.

Il messaggio è chiaramente indirizzato a Silvio Berlusconi: «Io voto No al referendum, perché questa riforma toglie spazi di democrazia, dignità e partecipazione agli italiani. A maggior ragione, io cosa faccio, il leader di centrodestra dove lo decidiamo? Al bar, a un tavolino, sorseggiando un caffè? Lo decidono gli italiani nelle piazze». «Io - ha assicurato ancora il capo del Carroccio - sono pronto a governare con chi ha idee simili e precise sull’immigrazione, sulla riduzione drastica delle tasse. Siamo d’accordo con Toti, Meloni, Fitto e spero e penso con la stragrande maggioranza degli ex elettori di Fi che non hanno più capito i salti di qua, e là, di su e giù...».

Determinante, sulla strada delle primarie, sarà anche l’esito del referendum costituzionale. E il paradosso sta nel fatto che proprio i maggiori sostenitori del no potrebbero essere danneggiati da una sconfitta del sì. L’esigenza di una nuova legge elettorale, infatti, potrebbe convincere Silvio Berlusconi a sedersi al tavolo con Renzi e a varare quel proporzionale che, oltre a frustrare le ambizioni di governo del MoVimento 5 Stelle, renderebbe di fatto inutile la nascita di una coalizione di centrodestra.

Fantapolitica, in ogni caso. Quello che resta p la voglia del popolo dei cosiddetti «moderati» di partecipare, per la prima volta, alle scelte più importanti. Programmi, alleanze e - ovviamente - leader.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mauro

    mattetti

    17:05, 30 Novembre 2016

    UNITI SI VINCE !!!!!

    Il motto, da sempre disegnato ed urlato, UNITI SI VINCE, ogni tanto lascia il tempo che trova. Lo fa, per colpa di uno o di due elementi, che vogliosi di superare l'altro, o gli altri, fa diventare polpette, una bistecca alla fiorentina! I due ragazzi, Meloni e Salvini, sono giovani, capaci, onesti, intelligenti, battaglieri ed anche desiderosi di soddisfare con i loro pensieri ed opere, gli elettori di centro destra, i quali, vogliono esattamente, cio' che vogliono loro. I vecchi, quelli che dovrebbero usufruire del biglietto ferroviario a meta', non hanno ancora compreso di dover lasciare il campo ed E' PER QUESTO, che sia a Milano che a Roma, il posto di Sindaco e' andato ad altri! Quando si e' vecchi, occorre rendersi conto, appunto, di DOVER/POTER dare consigli, utili per la battaglia, ma non indispensabili! Lo facciano, in silenzio, sottovoce, quasi da lontano, possibilmente su una montagna isolata e senza eco alcuno. Largo ai giovani, come Salvini e la signora Meloni, ai quali, come abbiamo visto alle primare del Tempo/Libero, sono andati gli apprezzamenti degli elettori web-dipendenti. Le primarie vere, come ha segnalato il duo, si faranno a marzo, il cinque e sicuramente, uno dei due, si ergera' a papabile possibile prossimo Premier Italiano, solo e soltanto, perche' lo vogliamo noi, POPOLO ITALIANO del centrodestra, senza giornali e TV e soprattutto, senza litigio alcuno tra di noi. punto e basta.

    Rispondi

    Report

.tv

Jennifer Lopez bella e sensuale ai Billboard Latin Music Awards

Incidente in fabbrica, migliaia di litri di succo di frutta nelle strade
Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce