cerca

Via ai due cortei verso piazza S.Giovanni

Tutto pronto a Piazza San Giovanni dove questo pomeriggio il Popolo della Libertà si radunerà attorno al suo leader, Silvio Berlusconi, per rivendicare il diritto al voto, dopo il caos sulla presentazione delle liste nel Lazio e in Lombardia, ma anche per chiedere più diritto alla privace dopo i fatti che hanno coinvolto la Procura di Trani in merito all'inchiesta Rai-Agcom. Sono attese circa 500 mila persone, giunte a Roma in queste ore da tutta Italia con tremila pullman e diversi treni speciali. Di fronte al grande palco, 24 metri per 16 supportato da due maxi schermi, sono stati allestiti 13 gazebo dove verrà distribuito il materiale elettorale e i numerosi gadget dei candidati presidenti del Pdl alle prossime elezioni regionali.

LARGO DEI COLLI ALBANI: È tutto pronto a largo Colli Albani da dove partirà uno dei due cortei che confluiranno a piazza San Giovanni, a Roma, per la manifestazione nazionale del PdL organizzata dopo le ultime vicende che hanno infiammato la campagna elettorale per le elezioni regionali. Dal palco allestito a piazza San Giovanni interverrà dalle 17 circa anche il premier Silvio Berlusconi con i candidati del partito alle presidenze delle Regioni. In largo Colli Albani c'è il ministro della Gioventù e presidente nazionale della Giovane Italia, Giorgia Meloni che, con tanto di megafono, sta coordinando gli ultimi preparativi del corteo che partirà, come quello del Circo Massimo, alle 15. La piazza è punteggiata dall'azzurro delle bandiere del PdL ma anche di verde, bianco e rosso, colori del tricolore. Presenti in piazza anche i sostenitori del Movimento per l'Italia di Daniela Santanchè che sventolano le bandiere del Movimento. Presente un camion di Giovane Italia che spara musica a tutto volume e dove c'è scritto «Noi l'Italia chiama» e «Smaltiremo l'eredità della sinistra». Tra i cartelli «Viva Napolitano, abbasso le toghe rosse» e tra gli striscioni «Troppi come Di Pietro, pochi come Borsellino».
 

RENATA POLVERINI AL CIRCO MASSIMO: «C'è una partecipazione che va oltre le mie aspettative, questo vuol dire che c'è voglia di andare al voto e votare Renata Polverini nel Lazio». Lo ha detto la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio Renata Polverini al suo arrivo al Circo Massimo per il corteo diretto a San Giovanni organizzato dal Pdl in vista delle prossime elezioni regionali. L'assenza della lista provinciale del Pdl a Roma per la Polverini «indubbiamente è una ferita molto forte - ha aggiunto - perché si tratta del primo partito in termini di consenso in questa città e in questa Regione. Come ha detto lo stesso Berlusconi bisogna raddoppiare gli sforzi. Io sono in campagna elettorale da tre mese, è stata lunga ed intensa, per me si può votare il 28 e 29 marzo, poi deciderà chi deve decidere, in questo caso la Regione Lazio».

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La vittoria de Il Tempo
Carlotta ha il suo comunicatore

Acrobazie e show, gli Harlem Globetrotters a Il Tempo
Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile