cerca

LA BUSTA PAGA

Baldassarre mette in piazza il cedolino

Con un gesto davvero da ammirare, e di cui dobbiamo essere grati, il presidente uscente della Rai. Antonio Baldassarre, ha giocato un colpo a sorpresa nella guerra sugli emolumenti di viale Mazzini. Visto che non avevano troppa presa le cifre snocciolate in comunicati, ha fotocopiato la sua busta paga del mese di dicembre 2002 (accreditata sul conto corrente bancario solo il 27 gennaio, con un certo ritardo) e l'ha inviata a IL TEMPO come testimonianza inoppugnabile. Se il dodicesimo mese dell'anno fa davvero testo (per i dipendenti normali è una busta paga particolare e di solito inferiore agli altri mesi), in tasca al presidente della Rai sono entrati netti 13.323 euro, circa 25 milioni di vecchie lire. Che, certo, non sono poche. Ma rappresentano comunque una cifra ben lontana da quella che avrebbe voluto il suo possibile successore, Paolo Mieli.
Nella busta paga qui riportata la prima voce è quella dell'emolumento proprio di ogni consigliere di amministrazione Rai: 4.303,81 euro lordi al mese pari a 51.645,72 euro all'anno. La seconda voce è quella della indennità di carica, 15.063,33 euro al mese che su base annua diventano 180.759,81. Per il resto si tratta di rimborsi spese (quasi altri 4 mila euro in tutto). Resta del mistero della spesa indicata nel bilancio Rai, ben superiore a queste cifre.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Acrobazie e show a Il Tempo: ecco gli Harlem Globetrotters

Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente