cerca

GUERRE STELLARI

Raggi e il complotto dei frigoriferi: "Raccolta sospesa, nessuno sa perché "

Roma Virginia Raggi e il complotto dei frigoriferiRaccolta sospesa, nessuno sa perché

E all'improvviso Virginia Raggi si ricordò che la raccolta rifiuti ingombranti era sospesa. La sindaca ieri aveva lanciato, parlando con Repubblica, il sospetto che dietro ai frigoriferi per strada si nascondesse un "complotto" ai suoi danni ("È un po' strano, ci sono frigoriferi che invece di essere portati all'isola ecologica vengono buttati vicino ai cassonetti").  

In molti sul web avevano ironizzato sulla sua denuncia sottolineando che la spiegazione era molto più semplice. Da giugno, infatti, il servizio ritiro dei rifiuti ingombranti è sospeso. Ma nessuno ovviamente pretendeva che la sindaca ne fosse a conoscenza. Mica è compito suo.

Poi, stamattina, durante l'audizione in commissione Antimafia, l'illuminazione: "Gli ingombranti non sono una vicenda giornalistica, ma una vicenda sostanziale. La cooperativa 29 Giugno continua a effettuare per conto di Ama il servizio su carta umido e ingombranti, e nonostante il cambio di gestione ai vertici questo servizio è rimasto inadeguato. Il 18 giugno prima del ballottaggio il servizio si è improvvisamente interrotto e il motivo non lo sa nessuno. Ora abbiamo attivato una nuova gara, ma ditemi se vi sembra normale che un servizio venga bloccato in questo modo". Insomma, più che il complotto dei frigoriferi, questo è il mistero dei frigoriferi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni