cerca

LA POLEMICA

Totti attacca Il Tempo per l'intervista a Dotto
Ecco la nostra risposta

Totti attacca Il Tempo per l'intervista a DottoEcco la nostra risposta

Il capitano della Roma Francesco Totti

Francesco Totti passa al contrattacco. E fa sapere, con una nota inviata all'agenzia Ansa, di aver dato mandato "agli avvocati Francesca Coppi e Filippo Gauttieri di valutare la rilevanza diffamatoria dell'articolo pubblicato sul quotidiano Il Tempo il 9 ottobre scorso".

Il riferimento è all'intervista al giornalista Giancarlo Dotto sulla possibilità che il capitano giallorosso decida passare dal campo di calcio alla panchina di allenatore. Secondo Totti, si legge nella nota, l'articolo è "gravemente lesivo della propria immagine personale e professionale, nonché idoneo a destabilizzare il proprio rapporto con i compagni di squadra, con l'allenatore e con gli organi societari, arrecando altresì gratuitamente danno alla propria reputazione personale e sportiva nei confronti dei tifosi della squadra".

ECCO LA RISPOSTA DELLA DIREZIONE DE IL TEMPO

Apprendiamo con stupore dall’agenzia Ansa della decisione di Francesco Totti di rivolgersi ai suoi avvocati per valutare la "rilevanza diffamatoria" dell’intervista di Alessandro Austini al collega Giancarlo Dotto pubblicata su Il Tempo il 9 ottobre scorso. Riteniamo però che ogni importante personaggio pubblico possa essere oggetto di critiche anche forti, e che Dotto da profondo conoscitore del mondo del calcio quale è si sia limitato a esprimere legittimamente le proprie idee come sancito dalla Costituzione sul capitano della Roma e sul suo futuro (probabile) da allenatore. In conclusione l’intervista da noi pubblicata non può ritenersi lesiva della reputazione di Francesco Totti, delle cui qualità sportive e morali nessuno – a cominciare da Dotto – ha mai dubitato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • enzo38

    Vincenzo

    Ammaturo

    10:10, 11 Ottobre 2016

    ci sono migliaia di Giancarlo Dotto.

    Ed io che da una vita amo la ROMA, in modo sincero e appassionato, disprezzando gli idoli di coccio che i media propongono, mi sento uno di questi. Cmq caro Francesco, hai saturato Roma e,se hai un briciolo di dignità, cambia come hanno fatto Del Piero ,Raoul e cento altri. I consensi che raccogli in questo ambiente omertoso che è il calcio e che quotidianamente propini ai tuoi seguaci non ti aiutano a correre. L'allenatore? Magara direbbe Mazzone. Di certo la tua insistenza nel proporti in tutti i modi la dice lunga su di te.

    Rispondi

    Report