cerca

Natale: chi spende di più e chi sceglie il risparmio

I dati di Confesercenti e Confcommercio sulle abitudini degli italiani nelle prossime festività.

Natale: chi spende di più e chi sceglie il risparmio

Il Natale è sempre il Natale. Se vi siete chiesti quale sarà l'abitudine del vostro vicino nelle prossime festività è utile dare un'occhiata ai sondaggi realizzati da Confesercenti e Confcommercio. Gli italiani che dichiarano di fare regali spenderanno più dello scorso anno, tenendo in considerazione però che il 60% dei cittadini continuerà a tagliare le spese. In media si spenderanno 170 euro. Stando a quanto afferma il sondaggio Confesercenti-SWG, le persone che faranno regali e che spenderanno di più sono il 12%, circa 5,4 milioni di persone: una quota in salita di tre punti rispetto al 2012 e la prima inversione di tendenza dal 2010. Diminuiscono gli italiani che dichiarano di voler spendere di meno, che passano dal 64% al 57% del totale del campione. Il 31% manterrà invariato il budget dedicato ai doni: lo scorso anno era il 27%. La voglia di regalo, dunque, sconfigge la crisi. Ma le difficoltà economiche si fanno sentire. Secondo quanto rileva anche Confcommercio restano 6 su 10 gli italiani che tireranno la cinghia quest'anno. Cresce infatti il numero di persone che risparmierà sul dono per se stesso (dal 15 al 16%), mentre i giovani si dimostrano i più altruisti verso il coniuge (dal 5 al 6%) e addirittura verso i bambini (dall'8 al 9%). Finisce la spending review sui regali per gli amici: su questi tenterà di risparmiare il 14% degli italiani, il 3% in meno rispetto allo stesso anno. Cala dell'1% anche la pattuglia di chi tenta di ridurre il badget per i parenti: erano il 17% nel 2012, quest'anno sono il 16%. Piccola svolta anche per quanto riguarda le tradizionali decorazioni natalizie. Quest'anno il 33% degli italiani ha indicato di voler fare solo l'albero, il 2% in meno rispetto allo scorso anno, mentre il Presepe verrà scelto da 3,8 milioni di persone (circa l'8% del campione): un risultato in aumento di 2 punti percentuali sul 2012. Si mantengono stabili gli italiani che faranno entrambi (36%), quelli che metteranno solo qualche addobbo (14%) e chi non farà nessuna decorazione (9%). Ma come reagiscono le diverse generazioni? L'albero sarà addobbato in prevalenza da quarantenni e trentenni con gli anziani a fare da fanalino di coda. Ma proprio gli ultrasessantacinquenni si prendono la rivincita quando si tratta di fare albero e presepe insieme sotto il segno della tradizione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari

Opinioni