cerca

incontenibile

La suora africana strattona il Papa e lui scherza: basta che non mordi

Dopo il caso di San Pietro Papa Francesco bacia una suora entusiasta e scherza: "Ma tu non mordere"

La suora africana strattona il Papa e lui scherza: basta che non mordi

Stringe le mani e benedice rosari. Papa Francesco torna tra i fedeli, dopo l'episodio di fine anno, a si intrattiene a lungo con i pellegrini presenti in aula Paolo VI per l'udienza generale. Il 31 dicembre, dopo il tradizionale Te Deum, il Pontefice, mentre salutava i fedeli che lo attendevano attorno al presepe in piazza San Pietro, è stato strattonato da una donna asiatica ed ha rischiato di perdere l'equilibrio e cadere: l'immagine della sua reazione - uno schiaffetto sulla mano della donna per liberarsi, il volto contrariato - ha fatto il giro del mondo. Il giorno dopo, all'Angelus, il Papa ha chiesto scusa per il "cattivo esempio", ammettendo di aver perso la pazienza. Oggi, all'arrivo nell'aula delle udienze, Jorge Mario Bergoglio, come di consueto, ha percorso a piedi il tratto dall'ingresso al palco, fermandosi a salutare, benedire, parlare con i numerosi fedeli che lo invocavano. Dietro di lui, il comandante dei gendarmi, Gianluca Gauzzi Broccoletti, vegliava sulle mani che si allungavano verso il Papa.

Tra i fedeli, una suora africana, eccessivamente entusiasta, che ha suscitato la perplessità del Papa: Francesco, evidentemente memore del rischio di cadere, ha usato il registro dello humor, ed ha detto alla religiosa: "Ho paura! Tu mordi! Io ti do il bacio ma tu stai tranquilla, non mordere!", ed ha abbracciato la suora entusiasta. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro