cerca

TIFO E POLEMICHE

Totti al Festival e il Piccione: laziali furiosi per lo sfottò "occulto"

La scaletta ufficiale dell'intervista di Totti a Sanremo

Cosa c'è dietro il "piccione"? Forse un riferimento all'aquila simbolo della Lazio? Quando Francesco Totti, intervistato da Carlo Conti e Maria De Filippi, ha indicato "Il piccione di Povia" come sua canzone preferita del Festival - ufficialmente, perché il brano vinse l'anno in cui all'Ariston c'era la moglie Ilary Blasi - tanti tifosi biancocelesti hanno visto dietrologie da derby. Soprattutto alla luce della scaletta ufficiale (nella foto) secondo la quale il capitano della Roma avrebbe dovuto indicare "Si può dare di più" cantata da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi.

"Francesco Totti ci tiene a fare sapere e a sottolineare che quando ha fatto la battuta sul piccione non si riferiva alla Lazio, ma davvero alla canzone di Povia che vinse l'anno in cui c'era Ilary Blasi al Festival di Sanremo. Ci teneva a dirlo perché si sono lamentati i tifosi laziali", ha detto Maria De Filippi riportando la precisazione del capitano della Roma su cui si sono scatenati i social network.

Vuoto di memoria, uscita romantica o sfottò neanche troppo subliminale? Il dubbio resta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • duilio

    alfani

    19:07, 09 Febbraio 2017

    Coda di paglia

    E fateve du risate non state sempre a rosicare. Abbiamo sempre detto che gli sfottò ci stanno e adesso ci andate così pesantemente in puzza. E poi se era acculta (non l'aveva capita nessuno) adesso è esplicita grazie a voi...

    Rispondi

    Report

.tv

Curve fra gli addominali, gli esercizi hot di Claudia Galanti

Maturità, Fedez: Cosa avresti scelto? "Non so, non l'ho fatta"
 Décolleté e micro-bikini Cristina Buccino sirena hot a Formentera
Il topless super sexy di Brittny Ward, la fidanzata del pilota Jenson Button