cerca

EMERGENZA RIFIUTI A ROMA

"Basta Raggi" in tutte le lingue del mondo

I grandi giornali stranieri attaccano la sindaca: "Città come Calcutta, il primo cittadino inetto e incapace"

Basta Raggi in tutte le lingue del mondo

Il sindaco di Roma Virginia Raggi

Roma come Calcutta con la prima cittadina che rinuncia alle Olimpiadi ma vince quelle delle monnezza. Le foto della Città Eterna invasa da cinghiali, gabbiani, pantegane, piccioni e persino serpenti continuano a fare il giro del mondo. Dal tedesco Der Spiegel al britannico Daily Mail passando per Le Figaro, Le Monde, senza contare la potentissima stampa d’oltreoceano: New York Times, The Telegraph e persino il Wall Street Journal. All'unanimità la stampa estera boccia Virginia Raggi e la sua amministrazione che, di fatto, non ha portato quella svolta e quel cambiamento tanto sperato dai cittadini.

Così in pochi mesi Virginia Raggi è passata dall'essere speranza per i romani a vera e propria palla al piede, incapace di prendere veramente in mano le redini del governo cittadino e incidere sulle grandi questioni che tengono Roma in ostaggio. La spazzatura in primis. I più autorevoli quotidiani stranieri condannano l’amministrazione pentastellata bollandola come...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta