cerca

CAOS IMMOBILI

Uffici e affitti. I conti della Regione Lazio non tornano

Per saldare i canoni spende 47mila euro al giorno. Nel 2016 il costo è salito a 16,9 milioni, uno in più rispetto al 2015. E gli altri enti non sono meglio: per l’ex Provincia sede da 200 milioni

Uffici e affitti. I conti della Regione Lazio non tornano

È aumentato del 6,8% il costo delle locazioni passive della Regione nel 2016. Un milione e 91mila euro di spese in più sostenute per l’affitto dei 19 immobili condotti in locazione, fra i quali le 5 direzioni regionali di via del Tintoretto, del Serafico, del Pescaccio, di via Mafai e di via Capitan Bavastro. I costi complessivi sostenuti nel 2016 sono arrivati a 16 milioni e 949mila euro contro i 15 milioni e 858mila euro dell’anno precedente.

Un costo che equivale a 47mila euro al giorno (un milione e 412mila euro al mese) per le casse regionali. L’affitto più costoso riguarda la sede dell’assessorato Politiche Sociali e Famiglia in via del Serafico 121, con un canone annuale di 4 milioni di euro (nel 2011 l’immobile è stato ceduto dalla Coedimo Srl all’Enpam per 63 milioni). Segue a ruota (3 milioni e 909 mila euro) l’affitto della sede delle direzioni regionali di Mobilità e Trasporto, in via del Tintoretto 432. Sul podio anche il canone annuo sostenuto per la sede dell’Agenzia regionale parchi e dell’Astral...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello