cerca

L'IMPIANTO GIALLOROSSO

Stadio della Roma, Comune in tilt: "Il progetto è tutto da rifare"

Il Comune ha detto "no". Lo stadio della Roma non si fa

Sul (vecchio) progetto dello Stadio della Roma di Tor di Valle prosegue il cortocircuito interno al Campidoglio. Mentre nel pomeriggio di ieri, appena approvata la delibera di indirizzo per la ridefinizione del pubblico interesse, il vicesindaco, Luca Bergamo, e l'assessore all'Urbanistica, Luca Montuori, scappavano letteralmente in Regione per “trattare” sull'ultima seduta della Conferenza di Servizi, gli uffici tecnici dell’Urbanistica capitolina finivano di scrivere l’ennesimo parere negativo sul progetto Stadio (quello basato sulla delibera Marino). Un parere che conferma il "no" espresso il 1 febbraio scorso e del quale, secondo quanto filtra, né Bergamo né Montuori erano a conoscenza. 

Nel dettaglio, il rappresentante del Comune, Fabio Pacciani, scrive: “si dichiara che non si possono  ritenere completamente soddisfatte le condizioni per superare il dissenso di cui al Parere Unico”. In sostanza, il progetto presentato sulla base della delibera Marino è bocciato: niente da fare, anche volendo, appare sempre più difficile, a questo punto, che la Conferenza di Servizi possa rimanere aperta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni