cerca

CAOS A CINQUE STELLE

Opposizioni compatte: "Ora la Raggi si dimetta"

Opposizioni compatte: "Ora la Raggi si dimetta"

La sindaca Virginia Raggi

Le reazioni in Campidoglio, dove stamattina sono arrivati i carabinieri subito dopo l'arresto del capo del personale del Comune di Roma e braccio destro di Virginia Raggi, Raffaele Marra, non si sono fatte attendere. 

"Prima le tardive dimissioni della Muraro, poi le perquisizioni in Campidoglio, oggi l'arresto di Marra: quando dissi che stavano riciclando il peggio, quando raccontai i legami pericolosi di questa gente, Grillo, Di Battista e Di Maio mi insultarono. Oggi non chiederanno scusa. Perché sono politicamente corresponsabili".  Così Matteo Orfini, presidente del Partito democratico, commentando l'arresto di Marra. E Stefano Pedica del Pd su Twitter ha scritto: "Arrestato Marra. Raggi non aspetti il calar della notte per dimettersi".

"Cos'altro deve succedere prima che il sindaco Raggi si dimetta? Roma è allo sbando, la Giunta è incompleta, gli assessori abbandonano l'incarico uno dopo l'altro, dopo 6 mesi dall'insediamento manca ancora il capo di gabinetto, i collaboratori fedelissimi della Raggi, come Marra, vengono arrestati. I 5 stelle prendano atto del loro fallimento e si torni a votare per un nuovo sindaco". Ha affermato in una nota Elvira Savino, deputata di Forza Italia. E il senatore di FI Francesco Giro ha aggiunto: «Arresto Marra ? Come volevasi dimostrare. Sono mesi che denuncio il gravissimo degrado amministrativo del comune di roma. Inascoltato. E solo tre giorni fa prevedevo un intervento di polizia giudiziaria che si è puntualmente verificato. Chiaroveggente. No. Semplicemente logico. E torno a rivolgere ai consiglieri e agli assessori grillini l'appello a non firmare più nulla perché la giustizia penale, amministrativa e contabile in questo verminaio non potrà che agire. Vadano dal notaio e dimettano subito la Raggi». 

Sulla stessa linea anche il senatore Maurizio Gasparri (FI): «In casi ordinari bisognerebbe essere garantisti, ma con i 5Stelle non lo si può essere fino in fondo. L'arresto di Marra, pervicacemente e misteriosamente difeso dal sindaco Raggi e da tanti esponenti del mondo grillino, impone un atto di coerenza. E lo dico a prescindere dall'epoca in cui i fatti contestati a Marra si sarebbero verificati. I grillini hanno chiesto le dimissioni per chiunque e per qualunque cosa. Si applichi lo stesso metodo che hanno evocato contro i loro avversari. Immediate dimissioni del sindaco Raggi. Se ne vada via oggi stesso. Sono certo che anche nel mio schieramento molto diranno che bisogna essere garantisti in coerenza con i nostri principi. Personalmente invece chiedo che si applichi in questo caso il metodo grillino. Hanno urlato contro tutti. Ora si dimostrino coerenti. La Raggi se ne vada. A casa loro. In galera Marra». 

Federico Rocca, responsabile romano enti locali Fratelli d'Italia - Alleanza nazionale la pensa così: "Senza di lui non vado avanti" queste le parole pronunciate più volte nei mesi scorsi dalla Raggi in difesa del suo fedelissimo Raffaele Marra. Oggi apprendiamo la notizia dell'arresto del dirigente capitolino per corruzione, quindi conseguenza logica sarebbero le immediate dimissioni di Virginia Raggi. L'arresto di Marra, le dimissioni della Muraro indagata con ben cinque capi d'imputazione, la Guardia di Finanza che ieri ha acquisito documenti in Campidoglio, i pareri dell'Anac sull'irregolarità delle nomine fatte dal sindaco, le dimissioni di altri assessori, del capo di gabinetto, di presidenti e amministratori delegati delle partecipate comunali, sono tanto e troppo per poter liquidare il tutto con la solita scusa del complotto dei poteri forti contro il cambiamento. Ora è evidente a tutti che non c'è stato nessun cambiamento, quel grido onestà, onestà si è strozzato in gola a chi ci aveva creduto. La Raggi ponga fine a questo calvario e presenti le sue irrevocabili dimissioni poiché sia la Muraro che Marra li ha voluti lei e li ha difesi con veemenza e arroganza fino all'ultimo. Ora come è giusto che sia deve assumersene tutte le conseguenze politiche del caso.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • rodolfo

    piana

    14:02, 16 Dicembre 2016

    Domande

    "Senza di lui non vado avanti".Per mesi il sindaco Raggi ha espresso il suo pensiero difendendo,a spada tratta,Marra.Oggi è stato arrestato. Domanda:quale legame misterioso intercorre tra Marra e il sindaco Raggi? Di costui sappiamo tutto e di più:il sindaco non ne sapeva niente? La Raggi è ingenua o fa finta di esserlo. E della Muraro che dire?Entrambi li ha voluti lei.Onestà intellettuale vorrebbe che il sindaco-per semplice coerenza-si dimettesse.E' chiedere troppo?Basta guardarsi attorno:un'amministrazione civica allo sbando tra dimissioni varie,il capo di gabinetto ancora non nominato,Anac che sta per emettere il proprio parere sulle eventuali irregolarità delle nomine del Sindaco,ecc.,ecc.Cosa deve ancora accadere affinché il sindaco compia l' atto doveroso delle dimissioni?Si svegli il sindaco.ROMA NON PUO' ASPETTARE PIU'!!!!!

    Rispondi

    Report

  • mario

    rossi

    11:11, 16 Dicembre 2016

    Come rispondera` la bambolina di pezza?

    Esattamente quello che ha risposto sempre e in ogni occasione, in questi mesi come sindaca di Roma : Non sono una priorita`....le mie dimissioni. E continuera` a non fare niente, come fino adesso. E fara` orecchie ( a sventola pure) da mercante, a chi le ricordera` le sue parole in difesa del "suo uomo" Marra : "senza di lui mi dimetto". Vediamo se e` vero, ma ne dubito. In poco tempo la RAGGIrata ha assimilato tutto quello che di peggio hanno mostrato i politicanti degli altri partiti. Solo che questi non hanno mai gridato "onesta`" e ne proclamato E` BELLO, BELLISSIMO. Ancora lo dici dopo le toppate che hai fatto, comprese le olimpiadi?

    Rispondi

    Report

  • Giulio

    Corsini

    11:11, 16 Dicembre 2016

    «Sia chiaro: senza di lui non vado avanti». In pubblico e in privato Virginia Raggi in queste ore ripete sempre lo stesso concetto: Raffaele Marra non si tocca, non si sposta, non bisogna dare all'esterno l'immagine di una resa. Dove mangerà il panettone Raggi(ro)?

    Rispondi

    Report

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta