cerca

L'EVENTO

Ugl lancia il nuovo quotidiano online "La Meta Serale"

Sfilata di big alla serata organizzata dal sindacato, che si propone come base sociale del centro-destra italiano

“Per la prima volta il sindacato ha dato vita ad un quotidiano online serale, fruibile su tutti i device e anche in versione stampabile, che propone una rassegna ed un’interpretazione delle news più importanti in ambito politico, economico e sociale con particolare attenzione al mondo del lavoro”, ha commentato Paolo Capone, Segretario Generale UGL, durante la serata di presentazione de “La Meta Serale”, quotidiano online lanciato dall’UGL, tenutasi presso Palazzo Rospigliosi a Roma. “Non è solo un quotidiano destinato agli iscritti ma a tutti coloro che si riconoscono negli ideali della patria, del lavoro, della giustizia sociale e per chiunque voglia conoscere il nostro punto di vista sui fatti.” Il progetto nasce dall’esigenza di espandere la comunicazione del sindacato ad un pubblico sempre maggiore di utenti e di dare una vera connotazione giornalistica a ciò che è il pensiero UGL. Per questo, oltre a “La Meta Sociale”, specifico sul mondo del lavoro, si è affiancato “La Meta Serale” con notizie fresche di giornata, approfondimenti ed anticipazioni.

Ogni sabato, inoltre, verrà diffuso un numero monografico, “La Meta Sabato”, che avrà il compito di approfondire temi di attualità e di rilevanza nazionale.

Da quando Paolo Capone è alla guida dell’UGL, il sindacato ha sostenuto un complesso percorso di riorganizzazione e rinnovamento interno, consolidando preziosi legami con il mondo del centro-destra italiano, diventando di fatto la sua base sociale. Per questo, “Il sindacato si propone come nuovo collettore sociale delle forze del centro-destra con il fine di offrire alla politica un’analisi attendibile ed attuale dell’instabilità socioeconomica in cui versa il Paese, dal punto di vista dei lavoratori – Continua Capone – L’UGL vuole rafforzare il suo ruolo di guida nel mondo del lavoro e di tornare ad essere attore principale nella dialettica democratica e della cultura sociale, affinché l’occupazione sia salvaguardata come bene supremo, nell’interesse dell’intero Paese e dei cittadini.”


Alla cena hanno preso parte numerose personalità del panorama istituzionale, economico e sociale, tra cui Renato Schifani, ex Presidente del Senato e Senatore di Forza Italia, Matteo Salvini Leader della Lega; Giorgia Meloni Leader di Fratelli d’Italia; Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria; Stefano Dambruoso, Questore della Camera dei Deputati; Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice e candidato alla presidenza della Regione Lazio; Maurizio Gasparri, Vice Presidente del Senato e Capo Gruppo di Forza Italia. La serata è stata presentata da Elisa Isoardi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello