cerca

«E ora occorre una forza militare unica»

Silvio Berlusconi ribadisce la necessità di una politica di difesa comune con un unico esercito europeo. In una conferenza stampa al termine del vertice di Atene, il premier spiega la sua proposta: «Quando io parlo di progetto europeo, intendo non una cooperazione rafforzata. Ma un progetto di tutta l'Europa che decide di dotarsi di una propria autonoma organizzazione militare».
Il presidente del Consiglio cita un caso particolare: «D'altronde c'è già stato un precedente in Macedonia, dove un piccolo nucleo si è sostituito alle forze della Nato. Ora si tratta di cambiare di cambiare molto». Occorre quindi, insiste, che l'Europa abbia una forza militare comune: «Per fare questo c'è una grande decisione da assumere. Occorre spendere molto più di quanto non si spenda ora in Europa per la difesa. L'Italia, ad esempio, spende poco più dell'1% del Pil ed è vermante molto poco».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500