cerca

IL FUTURO DEL PAESE

Destra a pezzi come la sonda

Berlusconi è morto Il tweet di Laura Ravetto scatena il panico

Silvio Berlusconi

Vi ricordate l’elettore di centro-destra? Era considerato e forse lo è ancora, l’elettore prevalente, maggioritario d’Italia. Era il lettore-tipo de Il Tempo da quando è nato, è stato l’asse che ha tenuto in piedi per anni il Polo, la Casa delle Libertà o come lo volete chiamare. Beh, fate un esperimento, come ho fatto io; provate a selezionare un campioncino. Io ne ho sentiti dieci e vi dico il responso: tre non vanno a votare, due sono così arrabbiati che preferiscono i grillini, uno resta berlusconiano, un altro preferisce la versione hi-tich, Parisi con Berlusconi allo sfasciacarrozze, uno segue la Meloni e un altro ex missino tutto fuorché la Meloni, uno sta con Salvini, uno si butta su Renzi o paraggi (i suoi alleati moderati). Se chiedi a chi si sentono più vicini, il discorso si allarga ancora, oltre i suddetti ti dicono Casa Pound, viva il Duce & Tremonti, o Forza Nuova; e alcuni fuggono politicamente all’estero e si definiscono seguaci della Le Pen, di Putin, uno perfino di Trump e uno di Orban, l’ungherese, mentre a due non dispiace la nuova Thatcher inglese, la May con l’ombrello della Brexit. Il bello è che quasi tutti motivano le loro scelte politico-elettorali allo stesso modo: contro la sinistra e la partitocrazia corrotta, contro la persecuzione fiscale e giudiziaria, contro i poteri forti e l’Europa delle banche. E i loro valori positivi sono il decisionismo efficace al governo, la rivoluzione dei meriti e della burocrazia, la difesa della famiglia, il rilancio dell’Italia popolare e nazionale. Partono dagli stessi presupposti ma arrivano a conclusioni opposte.

È questo il dramma del popolo di centro-destra: la dispersione, il faidate. Anche sul referendum il no è ex aequo col non voto, segue a ruota il sì. Non so quale sia la soluzione migliore. Però dico una cosa: non state lì a menarvela sul toto-leader, le alleanze e i divorzi, non partite dal vertice ma rovesciate la piramide. Partite dalla gente che chiede le stesse cose a partiti e leader diversi se non opposti. In mille pezzi, come la sonda schiantarelli su Marte.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari

Opinioni