cerca

verità nascoste

Chi finanzia il terrore

L’Iran è l’unica sovranità del Medio Oriente impegnata contro i terroristi dell’Isis

Chi finanzia il terrore

C’è una menzogna che, con pazienza, bisogna smontare: «l’Iran finanzia il terrore». È una frase dettata a Donald Trump e da lui ossessivamente ripetuta, prontamente raccolta dalla narrazione occidentalista – specialmente dalla destra destrolla – ma che i fatti possono candidamente smentire. L’Iran, e cioè la Persia – una schiatta non propriamente wahabita – è l’unica sovranità del Medio Oriente militarmente impegnata a scovare i terroristi dell’Isis, a ucciderli e farne piazza pulita.

Ciò accade per esempio in Siria – con i suoi volontari – dove è l’Iran a stare al fianco dei russi nella liberazione di Palmira, e sono i guerrieri musulmani al seguito di Qassem Souleimani, un magnifico generale iraniano, a restituire le chiese e i conventi di Maalula ai cristiani di Damasco strappandole ai terroristi finanziati da i Saud (alleati degli Usa e dunque compari anche dell’Italia atlantista). Basterebbe chiedere alla Chiesa di Siria. E così sapere la verità. E sarebbe giusto chiedere anche alla Chiesa di Teheran. E così scoprire che c’è Cristo in Iran. Proibito, invece, presso i Saud (alleati degli Usa e dunque compari dell’Italia destrolla, quella delle Trump-Truppen).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari