cerca

Il Brunetta di Renzi

L’asilo Marcucci

L’asilo Marcucci

Matteo Renzi e Andrea Marcucci

Tale e quale. Come Silvio Berlusconi ha avuto al fianco Renato Brunetta, così Matteo Renzi – erede del Cavaliere – trova accanto a sé Andrea Marcucci.

Tale e quale ma in diversa gradazione. Una cosa è la storia, un’altra è la farsa: tanto picaresco è il rissoso professor Brunetta – ormai collocato in congedo, unitamente a tutto il suo staff – quanto pittoresco è il suo clone nazarenico.

Marcucci è un imprenditore di Lucca – ricco di famiglia, nato liberale – ed è il Brunetta del Giglio Magico.

Baffetto alla D’Alema, eloquio alla Renzi, Marcucci – eletto capogruppo del Partito Democratico al Senato – si fa carico di difendere l’indifendibile.

Tanto ha raccolto congratulazioni ed evviva Graziano Delrio – chiamato alla guida dei deputati democratici a Montecitorio – non altrettanto può dirsi di Marcucci che, infatti, segnato dall’investitura di Renzi, ha avuto dai colleghi solo silenzi, mugugni e tremori. Dal suo dante causa, infatti, ha avuto un solo mandato: controllare, sorvegliare e cammellare le truppe. E poi punire. La famosa fase senile del renzismo che fu.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari