cerca

MUSICA E TRIBUNALI

Paul McCartney fa causa alla Sony: rivuole i diritti di 200 canzoni dei Beatles

La contesa milionaria è su brani come "Love Me Do", "All You Need Is Love" e "Hey Jude"

Paul McCartney fa causa alla Sony per i diritti di 200 canzoni dei Beatles

Sir Paul dichiara guerra alla Sony. McCartney infatti ha intentato una causa legale contro il colosso Sony/ATV Music Publishing sui diritti d’autore di molti brani dei Beatles composti tra il 1962 e il 1971. Si tratta di oltre duecento canzoni dei Beatles tra cui "Love Me Do", "All You Need Is Love" e "Hey Jude", tanto popolari quanto redditizie in termini di royalties, licenze di utilizzo e trasmissione su radio e tv, e molte delle quali siglate insieme a John Lennon.

Qual è il motivo del contendere, dato che Sony ha acquistato il catalogo in questione nel marzo scorso? La denuncia presentata da McCartney alla Corte federale di New York si basa sul Copyright Act, una legge americana del 1976 secondo cui gli artisti possono rientrare in possesso dei diritti d’autore della loro canzoni con procedure che cambiano a seconda dell’anno di creazione delle opere. Per i brani scritti prima del 1978 si devono aspettare 56 anni e per quelli scritti dopo il 1978 solo 35 anni. Questo vuol dire che il diritto d'autore dei primi brani, quelli del 1962, rientrerà nella disponibilità di Sir Paul tra due anni e con questa azione legale l'ex Beatle, che da tempo cerca di rientrare in possesso delle vecchie hit, intende dare un segnale a Sony/ATV. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera grillina

Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra
Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye
L'ultima verità di Francesco Schettino: "Sono rimasto sulla  Costa Concordia fino all'ultimo minuto"