cerca

INTERROGATO HOSNI

"Volevo difendermi, avevo assunto cocaina". L'accoltellatore di Milano risponde al gip

"Volevo difendermi, avevo assunto cocaina". L'accoltellatore di Milano risponde al gip

Nel carcere milanese di San Vittore, davanti al gip Manuela Scudieri, si è svolto l'interrogatorio di garanzia di Ismail Tommaso Hosni, il ventenne cittadino italiano che giovedì sera ha tentato accoltellare due militari e un agente alla Stazione Centrale di Milano. Oltre che per tentato omicidio, il giovane è indagato per terrorismo internazionale in altro fascicolo. 

"Ho rubato quei due coltelli perché in stazione c'erano delle persone che volevano farmi del male, per difendermi - ha detto Hosni ai magistrati - ricordo che ero in stazione ma nulla dell'aggressione, quando mi sono svegliato avevo il sangue sulle mani". Hosni ha ammesso che quel giorno aveva consumato cocaina. A riportare l'interrogatorio è l'avvocato del giovane Giuseppina Regina che ha confermato di aver fatto istanza al gip di perizia psichiatrica sul giovane. La legale ha detto che nell'interrogatorio non sono stati fatti accenni al terrorismo (Hosni è indagato per terrorismo internazionale in un'inchiesta parallela rispetto al tentato omicidio). 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni