cerca

ARMATO E PERICOLOSO

A caccia del killer di Budrio braccato nelle campagne del Ferrarese

A caccia del killer di Budrio braccato nelle campagne del Ferrarese

È una immensa caccia all'uomo quella scattata fra Ferrara e Bologna dopo l'omicidio ieri sera, in cui è stato ucciso un volontario guardiapesca, Valerio Verri di Portoverrara, mentre una guardia provinciale, Marco Ravaglia è stata ferita. I due avevano fermato il killer per un controllo antibracconaggio di routine nei pressi di Portomaggiore, nel ferrarese. 

Ferrara e Bologna setacciate alla ricerca del killer
Una caccia all'uomo che impegna moltissimi uomini - polizia e carabinieri sono coinvolti con i loro corpi speciali - che non si sono fermati per tutta la notte, nella ricerca dell'uccisore della guardia, killer che potrebbe essere Igor Vaclavic, che è anche il principale sospettato per l'omicidio del barista Davide Fabbri, avvenuto una settimana fa a Riccardina di Budrio. Che cosa porta a pensare gli inquirenti che l'uomo che ha ucciso ieri sera la guardia sia lo stesso soggetto che ha ammazzato il barista di Budrio, in provincia di Bologna? "La similitudine e la necessità di aprirsi un varco nello schieramento di sicurezza facendo quello che ha fatto ieri a Ferrara. Ma è una questione logica, al momento non abbiamo nessun elemento e il soggetto continua a essere un ignoto identificato con un profilo di dna. Appena avremo il riscontro su quello che abbiamo trovato" negli esami del Dna "probabilmente gli daremo una identità, ma al momento è più importante prenderlo", ha spiegato Marco Forte, sostituto procuratore di Bologna, ai microfoni del Tgr Rai della Emilia Romagna.

"L'obiettivo è prendere il killer e il comando generale dei carabinieri ha disposto nella immediatezza dei fatti l'impiego simultaneo del primo reggimento dei paracadutisti Tuscania, dello squadrone eliportato carabinieri cacciatori Calabria e di 24 unità del gruppo intervento speciale per agire dall'aria e da terra con tiratori scelti per eventuali situazioni risolutive. Sono in atto controlli del territorio fra la provincia di Bologna e Ferrara con un impiego di 150 carabinieri per turno", ha ribadito Andrea Desideri, del comando provinciale Carabinieri Bologna, a Sky Tg 24, che ha anche detto che il ricercato "potrebbe avere più di un covo. Seguiamo ogni pista possibile e immaginabile, d'intesa con l'autorità giudiziaria". Se siamo fiduciosi di prenderlo? "Siamo abbastanza fiduciosi - ha proseguito Desideri - continuiamo a battere le province di Bologna e Ferrara. Usiamo anche elicotteri per il volo notturno, come già fatto stanotte, con la collaborazione della aeronautica militare: c'è stato un pattugliamento notturno per quattro ore e mezza".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni