cerca

LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA

Femminicidi, 116 donne uccise ogni anno in Italia: i più violenti partner ed ex

Il rapporto Eures: Milano e Roma le province con più casi. Domani manifestazione nella Capitale

Femminicidi, 116 donne uccise ogni anno in Italia: i più violenti partner ed ex

La violenza contro le donne è fenomeno ampio e diffuso. Sono 116 quelle uccise ogni anno in Italia dagli uomini, quasi sempre partner ed ex. Secondo il rapporto dell'Istituto Eures di ricerche economiche e sociali, pubblicato in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne istituita dall'Onu e che si celebra oggi, con 30 casi di femminicidio nel 2014 la Lombardia è la regione italiana dove il fenomeno ha registrato i dati più drammatici, al secondo posto Lazio e Sicilia con 19 vittime. Milano, con 14 casi rappresenta la provincia italiana dove si è registrato il maggior numero di femminicidi nel 2014. Seguono Roma con 13 vittime, Torino con otto, Firenze con sette e Catania con sei.

Nel Lazio oltre 75% dei femminicidi in famiglia Secondo i dati raccolti dall'Eures di 152 casi di femminicidio registrati nel Lazio tra il 2004 e il 2014, 115 sono avvenuti in contesti familiari (il 75,7% dei casi). Rispetto a quanto avveniva negli anni '90, quando l'omicidio volontario si presentava come evento fortemente legato alla criminalità organizzata ed a quella comune (le cui vittime sono costituite prevalentemente da uomini), nell'ultimo decennio è l'insieme delle cosiddette 'relazioni di prossimità' (famiglia e relazioni affettive in primo luogo, ma anche lavoro, rapporti economici, vicinato e contesti amicali) a fare da scenario al fenomeno omicidiario nel suo complesso e, in misura ancora superiore, a quello del femminicidio.  

Domani manifestazione a Roma La Rete nazionale "Non Una Di Meno" ha organizzato una manifestazione nazionale il 26 novembre a Roma. Appuntamento alle 14 da Piazza della Repubblica per arrivare in Piazza San Giovanni. "È un percorso - fanno sapere le organizzatrici - perché l'appuntamento di sabato non è da considerarsi occasione isolata a ridosso del 25 novembre, giornata internazionale della violenza contro le donne. La violenza maschile sulle donne - dicono - non è un fatto privato né un'emergenza ma un fenomeno strutturale e trasversale della società, e affonda le sue radici nella disparità di potere fra i sessi". Intanto in concomitanza con la Giornata Internazionale il progetto itinerante "Innamòrati di Te" di Codere Italia, dopo aver girato l'Italia, fa tappa anche Roma nella Gaming Hall Re. Protagoniste dell'incontro che si terrà oggi a partire dalle 13 le donne e le loro storie insieme ai contributi di rappresentanti di associazioni, avvocati, psicoterapeuti, medici e blogger. Secondo i dati elaborati da Codere e e dall'Osservatorio sul femminicidio "In Quanto Donna" oltre il 35% delle donne di tutto il mondo ha subìto violenza nel corso della propria vita, nel 42% dei casi la violenza è agita dal partner (o ex), solo il 7,2% delle donne ha denunciato gli abusi sessuali subiti

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni