cerca

Un orso bianco a spasso per Roma, scoppia il panico

L'iniziativa di Greenpeace per la campagna internazionale in difesa dell'Artico. L'animale (finto) sfila da Trastevere al Vaticano tra gli automobilisti increduli FOTO

Più di qualcuno si è strofinato gli occhi stamattina per capire se si trattasse davvero di un orso bianco o stesse solo sognando. Passanti e automobilisti increduli davanti all'esemplare che, tranquillamente, passeggiava per le strade della Capitale. Sconcerto e un po' di paura anche all'altezza del Ponte di Ferro che collega via del Porto Fluviale a via Antonio Pacinotti dove l'animale è apparso scortato dalla polizia municipale e dai volontari di Greenpeace. E tra facce incredule e attimi di panico qualcuno avrebbe anche pensato che il quadrupede fosse "evaso" dal Bioparco della Capitale. Tutt'altro. Stamattina sulle strade di Roma è andata invece in scena la grande campagna internazionale lanciata da Greenpeace in difesa dell'Artico (www.SaveTheArctic.org) organizzata in concomitanza con la conferenza mondiale sui cambiamenti climatici del pianeta "Cop21" in corso a Parigi. "L'animale in realtà è finto - hanno spiegato subito gli attivisti dell'associazione ambientalista - Si tratta di un costume teatrale animato da due volontari appositamente addestrati" (FOTO)

 

Iniziativa mondiale L'iniziativa è partita proprio oggi con la "Ribellione Artica". I finti orsi polari si sono recati nei luoghi iconici del Pianeta, dalla grande muraglia cinese al Taj Mahal, per richiamare l'attenzione sulla nuova campagna di Greenpeace in difesa dell'Artico e sensibilizzare sui rischi causati dai cambiamenti climatici. Per questo stamattina anche in Italia un orso polare meccanico a grandezza naturale e manovrato a distanza da due attivisti dell'associazione ha passeggiato dal Gianicolo al Colosseo e poi da Trastevere al Vaticano. "È un modo - spiegano da Greenpeace - per sensibilizzare i cittadini sui rischi dei cambiamenti climatici a livello mondiale nei giorni in cui il vertice sul clima di Parigi entra nella fase decisiva per raggiungere un accordo sulle emissioni di gas serra, da cui dipende il futuro non solo degli orsi polari che rischiano l'estinzione, ma di tutti noi". Il via ufficiale alle sfilate a quattro zampe in giro per il Pianeta è scattato a Rio de Janeiro dove il finto orso polare più grande al mondo, una mongolfiera di 12 metri, ha preso il volo di fronte alla statua del Cristo Redentore.

 

Panico e sconcerto nella Capitale La notizia del grande orso avvistato a spasso per le strade di Roma in un attimo è esplosa sui social grazie a un tam tam di post e commenti. "Orso bianco sul ponte di ferro... ma quanto è realistico - ha scritto Marta sul suo profilo - troppo forse. E poi vedi la polizia. Ora se entro un'ora non c'è la notizia sul giornale mi prendo tre mesi di riposo". E subito "like" ed emoticon  tra sconcerto, spavento e sorrisi. C'è anche chi ha pensato a uno spot. Ma intanto l'obiettivo di Greenpeace, che su Twitter ha lanciato l'hashtag #OrsoBiancoaRoma invitando gli utenti a postare le foto dell'animale in giro per la città, è stato raggiunto: richiamare l'attenzione sui rischi dovuti alla modificazione del clima mondiale. (Foto Twitter @greenpeace)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro