cerca

Giubileo, via urtisti e camion bar dal Vaticano

Il Campidoglio li sposterà alla stazione San Pietro, Porta Cavalleggeri e lungotevere Castello

Camion bar, urtisti, venditori ambulanti di ogni genere, via dalla zona del Vaticano per tutto il periodo giubilare. È quanto ha stabilito la Questura di Roma per ragione di ordine e di sicurezza e il Campidoglio ha chiamato a raccolta un paio di giorni fa gli ambulanti per comunicare il provvedimento che è già stato eseguito. Non l’hanno presa molto bene. Non tanto per la questione spostamento provvisorio, quanto per la ricollocazione dei banchi in altre zone della Capitale, a loro dire molto meno o per nulla redditizie. Altro che ambulanti nei percorsi giubilari così come qualche associazione, tra cui l’Apre di Alfiero Tredicine, aveva chiesto dopo lo spostamento dei camion bar dal Colosseo e Fori Imperiali.

Devono quindi traslocare altrove per il tutto il periodo del Giubileo, vale a dire un anno, tredici delle postazioni fino ad oggi esercitanti su entrambi i lati di via della Conciliazione da via San Pio X fino a piazza Pio XII compresi in controviali; su piazza Pio XII, in via san Pio X ambo i lati da Ponte Vittorio Emanuele a via della Conciliazione; in via Paolo VI entrambi i lati da piazza Pio XII a piazza S.Uffizio e in piazza S.Uffizio.

Le aree alternative individuate dal Campidoglio e non trattabili, vanno da piazza della Stazione San Pietro e Porta Cavalleggeri, fino a Lungotevere Castello e Via Alcide De Gasperi e Largo Micara (nell’area di parcheggio dei pullman turistici).

Poi ci sono altre 33 postazioni di ambulanti, nell’area interessata dal divieto ma meno impattanti rispetto alle altre, che verranno ricollocate altrove solo nei giorni degli eventi giubilari, sempre per motivi di ordine e sicurezza che saranno via vai comunicati dalla questura. Si tratta anche in questo caso per lo più di camion bar e urtisti.

Per queste ultime postazioni, tuttavia, il sub commissario Giuseppe Castaldo ha aperto alle associazioni di categoria per ricollocarle in luoghi alternativi a quelli previsti dal Campidoglio purché le proposte siano il più possibile unitarie e soprattutto logiche. Ma c’è già chi, tra gli operatori, nella riunione a porte chiuse con Castaldo, si è spinto a chiedere di essere ricollocato su via dei Fori Imperiali, da pochi mese sgombera di postazioni di commercio ambulante dopo la faticosa delibera voluta dall’ex giunta Marino. Una richiesta che, si vocifera, sia stata immediatamente rispedita al mittente. Resta il fatto che gli ambulanti "scottati" dal provvedimento che li ha allontanati dai monumenti e dai siti archeologici più turistici, reclamano postazioni comunque equivalenti da quelle momentaneamente perse e, soprattutto, frequentate dai turisti che visiteranno Roma durante il Giubileo. Le proposte alternative arriveranno già questa settimana, si vedrà se l’amministrazione ne terrà conto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro