cerca

Il volontariato di "tappami", buche e non solo

Intervista a Cristiano Davoli, animatore della nota associazione che si presenta per il Consiglio Comunale

Il volontariato di "tappami", buche e non solo

TEJWQ__WEB

Sono ormai 11 mesi che i volontari dell’associazione Tappami girano per Roma a riempire le buche stradali con bitume di alta qualità e resistenza. Animatore dell’Associazione è Cristiano Davoli, romano di Prati, che nel giugno scorso insieme ad un manipolo di volenterosi ha pensato di lanciarsi in un’avventura civica che ha avuto un’eco mediatica anche internazionale. Ora Tappami irrompe col suo carico di novità anche nella campagna elettorale per Roma, visto che il Pd ha candidato proprio Davoli nella sua lista.

 

 

Davoli chi gliel’ha fatto fare?

«Questa storia delle buche a Roma è insopportabile, quasi come se la Capitale sia bombardata da alieni. Incidenti, danni, disagi, per noi come per migliaia di cittadini. Per inclinazione non sopporto chi si lamenta sempre. Ad un certo punto è stato il senso della sfida a spingere me ed alcuni amici a farci dire: “dai, tappiamole noi”! Ci siamo informati, poi formati con un corso apposito, ci siamo autotassati per comprare il bitume e siamo partiti. Ma non ci aspettavamo che fosse così semplice tappare le buche per bene e che la reazione della gente fosse così entusiasta: tantissime segnalazioni ed incoraggiamenti ad andare avanti».

 

 

Ma andare avanti significa candidarsi al Consiglio Comunale?

Andare avanti significa continuare ad intervenire sulle buche ma in modo organizzato e legittimo, in collaborazione con il Comune e non a prescindere, come è stato sinora. La candidatura ci è stata chiesta da più parti politiche. Noi abbiamo rifiutato sempre. Ma il Pd, in particolare Orfini e Giachetti, ci hanno convinto sostenendo il nostro vero obiettivo: valorizzare la buona volontà dei cittadini che vogliono dare una mano, con un progetto di collaborazione civica, appunto, che è la vera modernità. Il volontariato è la chiave per risolvere tanti problemi.

 

 

Perché? Non sarebbe certo una novità la sinergia tra Amministrazione e associazioni.

«Si ma serve un salto di qualità. Prendiamo le buche. Non puoi pensare che un problema così enorme possa essere risolto solo dal Campidoglio con risorse che non si sono più. Solo il volontariato, quartiere per quartiere, può garantire la piccola manutenzione stradale. E questo vale per tanti altri interventi sul decoro urbano. La candidatura per noi è uno strumento, non un fine. Lo strumento per portare in Consiglio la nostra buona pratica e rafforzare il contributo di tutte le associazioni».

 

 

La candidatura però può essere strumentalizzata, lei stesso ha detto che lo temeva. Le potrebbero dire che era questo il vero obiettivo…

«Potrebbero, e pazienza… per noi parlano solo i fatti concreti. Di buche ne abbiamo già tappato a centinaia e proseguiremo anche dopo le elezioni, comunque vadano. L’obiettivo è risolvere davvero il problema buche, senza chiedere un euro di soldi pubblici. Mai! Ripeto, la politica è uno strumento, non un fine. Se i romani ci crederanno, bene. Seno noi proseguiremo come abbiamo iniziato, tappando le buche»..

 

 

Come vi finanziate?

«Per ora la vera risorsa è il tempo libero, il nostro. E anche le risorse, visto che ci autotassiamo. Ma se il progetto cresce possiamo attivare il crowfunding sul web. O potrebbero anche arrivare sponsor in cerca di visibilità “sana” perché di tipo sociale. E’ un meccanismo virtuoso: la città si ritroverebbe con un servizio di manutenzione professionale e a costo zero, il Comune darebbe le linee generali e di controllo risparmiando su personale, tempi burocratici e risorse. Negli altri paesi evoluti questo meccanismo è consolidato per risparmiare soldi pubblici. I cittadini eviteranno di finire in ospedale o dal meccanico per una buca abbandonata, o di pagare più tasse per ritrovarsi comunque le buche sotto casa. Basta con questo scempio. Semo romani e se damo da fa, come disse Papa Wojtyla»

 

 

È questo il vostro slogan?

«Si, insieme a: mai più buche! »

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni