cerca

cronaca

Coronavirus: sindaco Messina, 'mio grido di dolore, non sono un mistificatore'

Coronavirus: sindaco Messina, 'mio grido di dolore, non sono un mistificatore'

Palermo, 26 mar. (Adnkronos) - - "Secondo me il ministro ha assunto una posizione sbagliata perché sarei stato anche disponibile a porgere le mie scuse per il tono o per il contenuto di quello che è stato un grido di dolore". A dirlo è il sindaco di Messina, Cateno De Luca, tornando a parlare della denuncia per vilipendio del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. Un grido di dolore, precisa il primo cittadino, "in una situazione in cui le Istituzioni non solo non ti sentono ma quasi sminuiscono il senso delle tue fondatissime battaglie. Non accetto di essere accusato di essere un mistificatore, non l’ho accettato e non lo accetterò mai".  

De Luca ammette che la propria è stata "una reazione sicuramente fuori le righe, non la prima e non l’ultima probabilmente, ma non l'ho fatto per strumentalizzare una posizione politica, ma per un grido di dolore".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro