cerca

politica

Coronavirus: da Salvini a Renzi fronte pro-Draghi, unità nazionale sullo sfondo/Adnkronos

Coronavirus: da Salvini a Renzi fronte pro-Draghi, unità nazionale sullo sfondo/Adnkronos

Roma, 26 mar. (Adnkronos) - Da Matteo Salvini a Matteo Renzi, passando per Forza Italia e il 'vecchio' centrista Pier Ferdinando Casini. Va in scena il fronte pro-Mario Draghi in Senato nel dibattito seguito all'informativa del premier Giuseppe Conte. Salvini è quello che colpisce di più: "Mi si permetta di ringraziare il presidente Draghi per le sue parole, perché è caduto il mito del non si può fare debito, oggi ci ha detto che 'si può fare debito'. Benvenuto presidente Draghi ci serve l'aiuto di tutti, ci serve anche il suo, quindi sono contento, di quello che potrà nascere".

Ecco, 'quello che potrà nascere'. Dietro l'apprezzamento per l'intervento di ieri sul Financial Times, c'è la suggestione dell'unità nazionale con Draghi premier di un governo di 'ricostruzione economica' del Paese dalla crisi in cui l'emergenza Coronavirus potrebbe lasciarlo. Scenari, ovviamente. Ma se ne discute e gli interventi di oggi al Senato ne sono il segno esplicito.

Chi sarebbe a favore e chi contro? A favore Salvini, dunque. E poi Forza Italia. Dice Anna Maria Bernini: "Draghi ha titolo per essere evocato perché è quel signore che ha salvato l'euro e in tasca ha una serie di soluzioni che dobbiamo condividere". Renzi, che ha sempre apprezzato Draghi, dice rivolgendosi a Conte: "Mario Draghi le indica la strada, quando dice che certo bisogna fare debito ma bisogna farlo per dare liquidità alle piccole e medie imprese perché rischiano di morire".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro