cerca

politica

Prescrizione: Costa, 'tra parole e fatti distanza enorme nella maggioranza'

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - “Leggo dalle agenzie che i deputati del Pd stanno contestando Di Maio, da Verini a Bazoli. Questo dimostra che esistono forze politiche di maggioranza che, se volessero, potrebbero bloccare l’entrata in vigore della prescrizione dal 1 gennaio 2020. Peccato che quando fanno dichiarazioni esprimono le loro convinzioni ma quando votano esprimono le loro convenienze". Lo ha detto Enrico Costa, deputato di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Giustizia del movimento azzurro, intervenendo alla maratona oratoria contro la riforma Bonafede sulla prescrizione organizzata a Roma, di fronte alla Corte di Cassazione, dall’Unione camere penali italiane.

"Lo abbiamo visto ieri: noi abbiamo chiesto solo di votare perché un provvedimento, che attiene alla prescrizione, potesse essere esaminato dal Parlamento entro il 1 gennaio 2020 con la procedura d’urgenza. Non un voto nel merito, solo di metodo. Non ci hanno neanche consentito di portare il provvedimento in Aula, hanno votato contro perché tra le dichiarazioni e i comportamenti c’è una distanza enorme”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro