cerca

economia

Manovra: dal 2021 torna rischio stangata sui carburanti

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - Dal 2021 rischio stangata sulla benzina e il diesel. Il Governo, nell'emendamento unico presentato alla manovra in commissione Bilancio al Senato, rivede gli aumenti delle accise sui carburanti a partire dal 2021. La modifica alla clausola di salvaguardia sulle accise comporta maggiori entrate per 868 milioni di euro per il 2021, 732 mln per il 2022, 1,522 miliardi di euro nel 2023 e 1,243 mld nel 2024.

La proposta emendativa, inoltre, per quanto riguarda le accise sul gasolio commerciale (articolo 76), stabilisce "che i veicoli di classe euro 3 siano esclusi dal beneficio fiscale della riduzione dell'accisa sul gasolio per autotrazione utilizzato in alcune tipologie di automezzi per il trasporto di merci e passeggeri, a decorrere dal primo luglio 2020 (anziché dal primo marzo 2020)". Ai fini della stima degli effetti finanziari, tenuto anche conto delle particolari modalità di fruizione del credito (che avviene trimestralmente ed in piccola parte mediante rimborsi diretti), si ritiene "che il risparmio atteso stimato nella relazione tecnica alla disposizione possa essere ridotto prudentemente di un importo pari a 50 milioni di euro. Pertanto dall'attuazione della proposta emendativa in esame "derivano minori risparmi di spesa per 50 milioni di euro per l'anno 2020".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro