cerca

economia

Unicredit: Aricò (DB), 'piano irricevibile, per Sicilia conto molto salato'

Palermo, 3 dic. (Adnkronos) - "Il nuovo piano industriale di Unicredit guarda molto agli utili del gruppo di credito e poco, troppo poco, alla garanzia dei livelli occupazionali e dei servizi offerti. I 5.500 esuberi previsti in Italia penalizzerebbero ulteriormente i lavoratori, così come la chiusura di 500 filiali avrebbe conseguenze negative per l'utenza. In entrambi i casi la Sicilia pagherebbe per l'ennesima volta un conto molto salato". Così il capogruppo di Diventerà Bellissima all'Ars Alessandro Aricò ha commentato il piano industriale 2020-2023 annunciato da Unicredit.

"Condividiamo il grido d'allarme lanciato dalla Fabi e da tutti i sindacati di categoria - aggiunge - questo piano così concepito è irricevibile, pertanto il nostro auspicio è che Unicredit torni sui propri passi".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro